Sorprendendo un po' tutti, la Sauber comunica che nel 2015, il brasiliano Felipe Nasr sarà il secondo pilota e correrà al fianco dell'appena annunciato Marcus Ericsson. Anche Adrian Sutil, così come Esteban Gutierrez, deve quindi lasciare il posto per il prossimo anno, ad un pilota che al team porta più soldi di lui. Nasr, 22 anni, vice campione di GP2, è infatti sponsorizzato dal Banco do Brasil, che per assicurargli il posto in Sauber, ha garantito la cifra di 20 milioni di dollari. "Bruciato" sul filo di lana Giedo van der Garde, che quest'anno aveva ricoperto il ruolo di terzo pilota alla Sauber e contava ormai di avere quel posto garantito, in virtù di un'altra ingente sponsorizzazione. Anche se la coppia Ericsson-Nasr non appare certo irresistibile, alla Sauber va riconosciuto il merito di essersi assicurata per il 2015 i due piloti dotati della maggiore sponsorizzazione. Nasr nel 2014 ha ricoperto il ruolo di terzo pilota Williams, sperava di correre con il team inglese ma si è trovato la strada sbarrata dalla riconferma di Felipe Massa. A quel punto ha dovuto guardarsi attorno e la scelta Sauber è stata alla fine la più logica. Adrian Sutil, nonostante disponesse di un contratto per il 2015, esce così di scena, ma potrebbe rientrare nel 2016 con il team di Gene Haas. Com ha rivelato Gunther Steiner spiegando che il tedesco potrebbe essere il pilota esperto di cui il team americano avrà comunque bisogno nella sua prima stagione F.1 nel 2016. Cesare Maria Mannucci