Certe volte a Kimi Raikkonen sarebbe bastata una gara senza problemi, e il finale di stagione gliene ha consegnata una, se si esclude giusto un intoppo al secondo pitstop con una ruota anteriore. Il terzo posto di Abu Dhabi è peraltro anche la logica conseguenza di una posizione di partenza ottenuta senza sbavature in qualifica. Resta in ogni caso una prestazione complessivamente incoraggiante. «È stato un bel fine settimana - chiosa Raikkonen a fine gara - la macchina si è comportata bene e non abbiamo avuto problemi. In gara ero abbastanza veloce ed è andato tutto liscio. Abbiamo avuto solo un po’ di problemi nei pitstop che ci hanno fatto perdere tempo, impedendoci di sfidare le Mercedes. Penso che oggi avremmo potuto essere più vicini, ma il terzo posto qui è un buon risultato, anche se noi vogliamo sempre vincere e lottiamo per questo. Se si pensa a dove eravamo l’anno scorso, è stato fatto un grande sforzo da parte di tutti i ragazzi della squadra. Per tutto l’anno siamo stati abbastanza soddisfatti della macchina ed i risultati sono andati via via migliorando». Questo terzo posto di Kimi parrebbe rappresentare anche un base più che positiva da cui ripartire per la prossima stagione, continuando la progressione: «Il prossimo anno avremo una nuova sfida e una nuova macchina: penso che dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto in questa stagione, migliorando costantemente e operando come una squadra, sulla base dei progressi fatti in questa stagione. Nessuno sa cosa accadrà l’anno prossimo ed è troppo presto per chiederselo. Possiamo solo fare del nostro meglio e poi vedere cosa fanno gli altri. Col tempo si vedrà». Maurizio Voltini