Premessa d'obbligo: è un paragone insensato. Ma mettere a confronto moto e macchine è sempre divertente, per cui perché no? Brembo da decenni fornisce freni sia ai migliori team di Formula 1 che di MotoGP e in attesa che il massimo campionato delle due ruote scenda in pista al Red Bull Ring il prossimo 14 agosto, ha diffuso alcuni dati relativi alle staccate di monoposto e moto sul tracciato austriaco. 

Ovviamente le caratteristiche dei due mezzi sono radicalmente diverse: una F1 pesa 702 kg pilota incluso, è equipaggiata con un motore turbo 1600 cc e dischi freno da 278 mm; una MotoGP pesa 157 kg pilota escluso ed è equipaggiata con un motore aspirato 1000 cc e dischi da 340 mm. Ciò detto confrontiamo i migliori tempi delle categorie a Spielberg: 1’07'922 messo a segno da Lewis Hamilton su Mercedes nelle qualifiche 2016 contro l'1’23’’240 della Ducati di Andrea Iannone nei test del mese scorso. Il gap supera i 15 secondi, dovuto sopratutto ai tempi in staccata e alla velocità di percorrenza in curva, vista la notevole differenza dell’impronta a terra degli pneumatici dei due veicoli e al fatto che una MotoGP non ha, in pratica, carico aerodinamico. Ed ecco alcuni numeri interessanti:

Tempo di frenata alla curva 1: F1 1,3 secondi - MotoGP 4 secondi 
Tempo di frenata alla curva 3: F1 1,5 secondi - MotoGP 5 secondi 
Tempo di frenata alla curva 8: F1 0,9 secondi - MotoGP 3,5 secondi 

Velocità di ingresso alla curva 1: F1 113 km/h - MotoGP 97 km/h 
Velocità di ingresso alla curva 5: F1 156 km/h - MotoGP 121 km/h 
Velocità di ingresso alla curva 8: F1 179 km/h - MotoGP 134 km/h 

Spazio di frenata alla curva 1: F1 116 metri - MotoGP    210 metri 
Spazio di frenata alla curva 2: F1 146 metri - MotoGP 250 metri 
Spazio di frenata alla curva 5: F1 77 metri - MotoGP 144 metri