La Ferrari ci ha abituati a venerdì di affanno, con la SF90 mai predisposta ad essere messa facilmente a punto durate i due turni di prove libere.

Da Silverstone, però, la tendenza sta cambiando e la conferma è arrivata dall’Hockenheimring. Le Rosse hanno monopolizzato la prima fila in entrambe le sessioni, con Vettel e Leclerc ad alternarsi, tra mattina e pomeriggio, nel ruolo di più veloce.

Il gran caldo ha dato una bella mano alla monoposto di Maranello e va detto che, con molta probabilità, tutto cambierà già da domani perché le previsioni parlano di brusco calo delle temperature e pioggia, ma intanto, in casa del Cavallino Rampante, si può essere contenti per una vettura subito solida sia nel giro veloce, sia nel passo.

Leggi anche: GP Germania, analisi prove libere

“Il feeling è buono - Ha detto Leclerc - C’è ancora tanto da lavorare perché in alcune curve facciamo ancora un po’ fatica, ma per adesso sta andando tutto bene”.

Il monegasco, con il suo 1:13.449, è stato il più veloce di giornata, ma è anche consapevole di come le condizioni atmosferiche del venerdì siano state favorevoli alle prestazioni della Rossa. Come detto, l’abbassamento delle temperature rimescolerà le carte in qualifica e in gara: “Sappiamo che, quando fa caldo, il pacchetto è buono peccato che non sarà così nel weekend”, ha proseguito.

Leclerc, però, resta fiducioso. L’adattamento istantaneo della SF90 alla pista tedesca ha permesso di raccogliere dati e lavorare bene per preparare la gara. “Oggi siamo andati meglio nei long run - Ha concluso - E ho potuto provare diverse cose, anche a cambiare stili di guida. Ma la Mercedes resta favorita, non sarà facile batterla”.