Arriverà da una votazione elettronica il via libera alle novità nel regolamento sportivo 2020 della Formula 1. Il Consiglio mondiale della FIA si è riunito a Colonia, ratificando il calendario del mondiale del prossimo anno e discutendo una serie di proposte di modifica al regolamento sportivo.

Si tratta della possibilità di sperimentare, in alcuni appuntamenti in calendario, lo svolgimento di una gara di qualifica al sabato anziché il classico programma con la qualifica a determinare la griglia di partenza.

L’organo della FIA ha esaminato anche una bozza aggiornata sulla normativa da introdurre nel 2021, documento relativo agli aspetti tecnici, sportivi e finanziari della Formula 1 che verrà.

Leggi anche: Formula 1 2021, open source alternativa alle parti standard

Anche su tale fronte, il Consiglio mondiale voterà la ratifica dei contenuti con processo elettronico, così da rispettare la pubblicazione dei regolamenti entro il 31 ottobre.

CALENDARIO, DATE CONFERMATE

Quanto al calendario, tutti i 22 appuntamenti hanno visto la data inizialmente diffusa confermata, restano gli asterischi ad accompagnare le due new entry di Hanoi e Zandvoort, GP del Vietnam e GP d’Olanda.

I circuiti restano soggetti all’approvazione delle rispettive autorità sportive nazionali, lavori di realizzazione sui quali, il Vietnam, ha garantito la tempistica perché l'impianto sia pronto prima del week end del 5 aprile.

Nel caso di Zandvoort, sono non pochi gli ostacoli da superare in materia di concessioni e possibilità di intervento stanti i vincoli delle normative sull’ambiente, a tutela dell’area nella quale è collocato l’impianto.

Round

Data

Gran Premio

Sede

-

19-21 FEB

Test invernale 1

Barcellona

-

26 - 28 FEB

Test invernale 2

Barcellona

1

15 MAR

AUSTRALIA

Melbourne

2

22 MAR

BAHRAIN

Sakhir

3

5 APR

VIETNAM

Hanoi

4

19 APR

CINA

Shanghai

5

3 MAG

OLANDA

Zandvoort

6

10 MAG

SPAGNA

Barcellona

7

24 MAG

MONACO

Monte Carlo

8

7 GIU

AZERBAIJAN

Baku

9

14 GIU

CANADA

Montreal

10

28 GIU

FRANCIA

Le Castellet

11

5 LUG

AUSTRIA

Spielberg

12

19 LUG

GRAN BRETAGNA

Silverstone

13

2 AGO

UNGHERIA

Budapest

14

30 AUG

BELGIO

Spa-Francorchamps

15

6 SET

ITALIA

Monza

16

20 SET

SINGAPORE

Singapore

17

27 SET

RUSSIA

Sochi

18

11 OTT

GIAPPONE

Suzuka

19

25 OTT

USA

Austin

20

1 NOV

MESSICO

Città del Messico

21

15 NOV

BRASILE

Sao Paulo

22

29 NOV

ABU DHABI

Yas Marina

WEC, SPA ANTICIPA DI 7 GIORNI

Dal calendario di Formula 1 a quello del WEC per dire del riposizionamento della 6 Ore di Spa Francorchamps. Inizialmente prevista il 2 maggio, in Belgio si correrà il 25 aprile, così da superare la concomitanza con le qualifiche del GP d’Olanda e l’ePrix di Formula E in Corea del Sud.

Leggi anche: F1, nessuna discussione seria su nuove squadre

Sul fronte Endurance si registra anche l’estensione dell’omologazione fino al 2022 dell’attuale Classe LMP2. I prototipi adotteranno misure di limitazione delle prestazioni per creare una separazione rispetto alla nuova Classe Hypercars in arrivo nel 2020. Tra le indiscrezioni emerse, la riduzione delle prestazioni dovrebbe arrivare con una limitazione dei giri motore del V8 Gibson.

GPDA RAPPRESENTATA NELLA COMMISSIONE PILOTI

Quanto alla governance, la Commissione piloti della FIA vedrà al proprio interno un rappresentante permanente della GPDA, con l’obiettivo di dare voce in capitolo sui temi della sicurezza, gli aspetti sportivi e le analisi su incidenti all’associazione che riunisce i piloti di Formula 1.

Il prossimo Consiglio mondiale della FIA si riunirà a Parigi il 4 dicembre