Tutto in fumo in pochi metri e a una manciata di giri dalla fine. I piloti della Ferrari hanno rubato la scena a Verstappen, dominatore in Brasile, con un incidente che dirà molto sui rapporti di forza interni nel 2020.

Leclerc, tra i due, è quello che probabilmente ha più da recriminare dalla manovra di Vettel. Il monegasco approfittando di gomme morbide più fresche, cambiate in regime di SC, ha approfittato di una distrazione di Seb, infilandosi con decisione alla S di Senna e passando così il compagno di squadra.

5 giri alla fine, i due si stavano giocando il quarto e quinto posto. Vettel, nel rettilineo successivo, sfruttando scia e DRS, si è lanciato nel controsorpasso, ma poi disastro: le vetture si sono toccate, fuori entrambi

Ma di chi è la colpa? “Non voglio parlare di questo” la risposta secca e decisa di Leclerc che, davanti a i microfoni di Sky, è rimasto freddo e ha schivato i proiettili della domanda più ovvia della giornata.

“Sicuramente analizzeremo la situazione con tutto il team - Ha proseguito - Siamo entrambi dispiaciuti la squadra meritava di più”

Poi ha raccontato la sua versione dei fatti: “L’ho sorpassato in curva 1, ma sapevo che fino alla curva 4 lui avrebbe fatto un tentativo per riprendersi la posizione. Quando Seb ha provato all’interno, io ho protetto la traiettoria, quindi si è spostato sull’esterno. Non c’era tanto spazio, ma abbastanza.Verso la fine del rettilineo ha provato ad andare verso l’interno, ma ha trovato me e ci siamo toccati… E la gara è finita qua per entrambi”.

Con il mondiale finito da un pezzo, il terzo posto nella classifica piloti era l’unica cosa rimasta da giocarsi negli ultimi due GP. Questo doppio 0, per come è nato, ha spalancato la strada verso il podio virtuale a Verstappen e potrebbe aver incrinato definitivamente i rapporti trai due Ferraristi che, nelle ultime uscite, era apparso sereno dopo un periodo di burrasca

“Siamo entrambi maturi per capire che queste cose non devono capitare - Risponde pronto Leclerc - E’ successo nel momento sbagliato visto che entrambi stiamo lottando per per il terzo posto, però è andata così. Sono molto dispiaciuto, ma sono sicuro che i rapporti con Seb non cambieranno”.