Si è congedato dalla W10 regalandosi due gran premi e mezzo al volante, Valtteri Bottas. Tanto lavoro nella giornata di test rivolta anzitutto all’analisi delle gomme Pirelli 2020, adesso il testimone passerà a George Russell, che proseguirà il lavoro mercoledì.

“Abbiamo avuto una giornata molto buona, più di 750 km (766 km per l’esattezza; ndr), credo 138 giri o qualcosa simile. Di certo una giornata positiva, si sente un po’ di fatica sul fisico ma è stato divertente e soprattutto con tante cose apprese sulle nuove gomme 2020, le eventuali gomme 2020, nella comparazione con le 2019 e con molte cose da analizzare da parte del team e apprendere”, ha commentato Valtteri, adesso diretto in Malesia per celebrare la stagione con Petronas.

Sottolinea come possano essere le “eventuali gomme 2020”, Bottas. E la decisione finale si avrà con una votazione dei team, che dovrà intervenire entro il 9 dicembre e raggiungere una maggioranza del 70% per eventualmente chiedere a Pirelli il mantenimento della gamma 2019 anche nella prossima stagione.

“Ci sono molti dati da analizzare per capire le differenze tra le nuove e le vecchie gomme, dovremo esaminarli prima di trarre qualsiasi conclusione.

È piuttosto difficile testare di giorno poiché la temperatura cambia praticamente a ogni giro ed è un elemento che devi considerare nelle tue analisi. Domani avremo George in macchina per l’ultima giornata e un altro intenso programma da svolgere”, ha aggiunto Andrew Shovlin, responsabile dell’ingegneria in pista.