A motori spenti, tengono banco le questioni tecniche, economiche e di mercato. Per quanto riguarda quest'ultimo, il sedile più ambito è sicuramente quello di Sebastian Vettel, che è in scadenza con la Ferrari. Il tedesco ha detto di volere il rinnovo ma dalla Germania filtrano indiscrezioni secondo le quali l'offerta del Cavallino non soddisferebbe il quattro volte campione del mondo.

Gp Austria, governo favorevole alla doppia gara ma a determinate condizioni

Verso uno scambio Vettel-Sainz?

A rivelarlo è il giornalista di Sky Sport Germania Sascha Roos, le cui parole sono piuttosto forti: "L'offerta fatta dalla Ferrari a Vettel è immorale, con un grande taglio sullo stipendio e probabilmente senza lo status di numero 1. E' un contratto che probabilmente Seb non firmerà, e potrebbe essere rimpiazzato da Carlos Sainz". In questo caso si potrebbe andare verso uno scambio tra lo spagnolo ed il tedesco, che in McLaren ritroverebbe Andreas Seidl, che Vettel conosce bene per il periodo trascorso assieme alla Bmw, all'inizio della carriera di Seb.

Hockenheim apre ad un ritorno in calendario

Il problema non sono i soldi

Roos afferma che il problema non sono i soldi: "Il punto della questione per Seb non sono i soldi, lui vuole avere un'auto di successo con uno status che gli piace all'interno del team. La McLaren avrà presto motori Mercedes e questo potrebbe essere un altro aspetto per attrarre Vettel. Per lui andare alla McLaren potrebbe essere meglio che essere il numero 2 alla Ferrari dietro Charles Leclerc". 

Ricordando Roland Ratzenberger