Per la sua prima prova da attore, Charles Leclerc potrà contare su una protagonista d’eccezione. Domenica mattina, il pilota monegasco del Cavallino Rampante sarà impegnato per le strade del circuito di casa nelle riprese de “Le grand rendez-vous” e lo farà a bordo della Ferrari SF90 Stradale, la prima ibrida di serie prodotta a Maranello.

Il cortometraggio è firmato dal regista Claude Lelouch che si è voluto ispirare alla sua stessa opera girata nel 1976, tra le strade di Parigi, “C’était un rendez-vous”.

Nessuno è profeta in patria e il rapporto in tempi recenti tra Charles e la sua gara di casa ne è la prova. Il pilota conta un ritiro all’esordio in F1 con l’Alfa Romeo nel 2018, un ritiro nel 2019 nella sua prima stagione in Ferrari e adesso ci ha messo lo zampino il COVID-19, la causa della cancellazione del GP in questa stagione.

Nonostante tutto, per omaggiare i tifosi e auspicare un ritorno alla normalità il prima possibile, Ferrari ha voluto rendere onore lo stesso una delle gare più iconiche del calendario grazie anche alla SF90 Stradale che, con i 1000cv di potenza massima, un rapporto peso/potenza di 1,57 kg/cv e 390 kg di carico aerodinamico a 250 km/h, è quasi una monoposto di F1 con la carrozzeria.

Le riprese, a strade chiuse questa volta, non come nel 1976, saranno effettuate domenica mattina all’alba: appuntamento da non perdere.