Tempo di ritorno in pista per i piloti della Formula 1. Dopo quelli di Mercedes, Racing Point e Renault, tocca anche alla coppia della McLaren composta da Carlos Sainz e Lando Norris riprendere confidenza con l'asfalto, anche se solo con una Formula 3.

Ferrari, voglia di ripartenza

"Colpa" della Renault

Perché una F.3? Perché il regolamento vieta espressamente di effettuare test con le monoposto attuali, ad eccezione del filming day (massimo 100 chilometri). La McLaren dunque per permettere ai suoi piloti di girare con costanza sarebbe dovuta ricorrere ad una monoposto vecchia di almeno due anni, ovvero alla MCL33 del 2018, ma il suo contratto con la Renault prevede una clausola, come riportato da GPFans.com, secondo la quale il fornitore francese non è tenuto a fornire il motore per le auto cosiddette "storiche".

Pioggia a Silverstone

Per questo motivo la McLaren è stata costretta a rivolgersi alla Carlin, team nel quale ha corso Norris, per permettere ai suoi due piloti di girare. La pista scelta è stata Silverstone, la stessa usata da Mercedes e Racing Point. L'inglese e lo spagnolo hanno incontrato una giornata di pioggia.