La proverbiale incertezza meteo dell’Inghilterra è tra le speranze di Max Verstappen sul week end di Silverstone in arrivo. Un po’ di pioggia a mescolare le carte, provare a rallentare la superiorità Mercedes su un circuito che si preannuncia un teatro ideale per manifestare i punti di forza della W11.

Purtroppo per Max, le previsioni danno un week end solo con una ridotta possibilità di pioggia al sabato e temperature in discesa rispetto al gran caldo delle libere del venerdì, arrivando a un GP di Gran Bretagna da 20° C nell’aria. Giù il cappello a loro, Mercedes ha anche il meteo sotto controllo al momento”, commenta Helmut Marko agli austriaci del Krone Zeitung.

L'editoriale del direttore: Rossa in fermento verso Silverstone

Niente svolta ma passi in avanti

Dopo la trasferta in Ungheria, Red Bull è tornata in fabbrica per provare a capire perché gli sviluppi non abbiano funzionato e come correggere i problemi di equilibrio della monoposto. Nelle due gare in arrivo, dalle anticipazioni di Marko, potrebbe esserci altro in arrivo, migliorerà la situazione ma i dubbi sulla possibilità di un azzeramento del gap rispetto a Mercedes restano tanti: Temo che non cambierà nulla di sostanziale ancora, però abbiamo molto in arrivo sull’aerodinamica, componenti che dovrebbero ridurre i problemi avuti recentemente”.

Racing Point una minaccia a Silverstone

Come se non bastasse la sfida con la Mercedes originale, c’è un pericolo potenziale nella Racing Point, il clone della W10 dovrebbe trovarsi particolarmente a proprio agio sui curvoni di Silverstone: “E’ una pista di potenza, perciò le Mercedes rosa saranno dannatamente pericolose”, prosegue Marko, confermando come dal verdetto dei commissari sulla regolarità della RP20 in materia di Listed parts copiate dalla Mercedes dipenderà la via che Red Bull Racing imboccherà con AlphaTauri: “Non ho problemi se sarà un modello consentito. Lo applicheremo ad AlphaTauri e risparmieremo anche dei soldi”.