Con un tweet, Lance Stroll ha comunicato d’aver contratto il virus Sars-CoV-2. Il pilota canadese ha saltato il week end del Nurburgring, sostituito da Nico Hulkenberg senza che si avesse notizia della positività al Covid-19 nel corso della tre giorni trascorsa in Germania.

La positività al tampone è risultata in un test effettuato dopo il fine settimana al Nurburgring, come rivelato da Stroll, che ha ricostruito la vicenda, spiegando: “Sono arrivato al Nurburgring dopo essere risultato negativo ai normali test di controllo. Al sabato mattina ho iniziato a stare male e mi sono svegliato con il mal di stomaco. Ho seguito il protocollo FIA e sono stato in autoisolamento nel mio motorhome, non rientrando nel paddock. Non ero in condizione di gareggiare domenica mattina sono volato verso casa.

Steiner, l'idea dei GP su 2 giorni e il ritorno dei test

Domenica sera, essendo ancora indisposto ho effettuato un test Covid e i risultati del giorno successivo sono stati positivi, perciò sono rimasto in autoisolamento a casa per i successivi 10 giorni. Fortunatamente ho accusato sintomi lievi”.

In pista a Portimao

Stroll sarà a Portimao, pronto a correre con Racing Point, come chiarisce nel post: “Ho effettuato un nuovo test questo lunedì e l’esito è stato negativo. Mi sento in gran forma e non vedo l’ora di tornare con il team e correre in Portogallo”.

A Portimao è indicato essere anche Nico Hulkenberg, oramai con un ruolo di “jolly” collaudato, mentre in Red Bull è stato annunciato Sebastien Buemi terzo pilota pronto eventualmente a subentrare ai piloti titolari, dovesse essere necessario.