Si firmerà quando si firmerà, con una solida certezza che il 2021 li vedrà ancora insieme e a ruoli invariati. Toto Wolff parla del proprio futuro e di quello di Lewis Hamilton, il cui rinnovo di contratto si fa attendere ma non desta preoccupazioni su clamorosi colpi di scena. “No, non sono affatto preoccupato, è una buona interdipendenza l’uno dall’altro. Ci piacerebbe averlo in macchina e penso che lui voglia guidare la Mercedes perché è competitiva, perciò no, penso si tratti di un buon equilibrio”, commenta Wolff in Turchia.

GP Brasile, Interlagos annuncia il rinnovo con la F1

Valutazioni del tutto logiche, alle quali dovranno seguire i dettagli di un contratto da perfezionare su durata e condizioni economiche. Sul “quando” arriverà una decisione definitiva, Wolff non fissa riferimenti da data limite: “Non voglio indicare qui una data perché se lo facessi tutti mi chiederebbero a ogni gara, è quello che abbiamo concordato. Era importante assicurarci di mettere entrambi i titoli al sicuro e poi avere un approccio più rilassato alla discussione sul futuro”.

Team principal oggi e nel 2021

Sul proprio, di futuro, Toto ribadisce quando già emerso nei giorni scorsi e a Sky Germania conferma la propria presenza nel 2021 nelle vesti di team principal. Sarà un passaggio di affiancamento, con una nuova figura destinata a prenderne il posto, con Toto che resterà sempre in Mercedes e con un ruolo maggiormente “senior”, verosimilmente in una riorganizzazione che comprenderà un diverso assetto azionario del team.

Hamilton: "L'impegno fuori dai circuiti conta più del titolo"

“Se ho trovato il sostituto? Forse. Un team principal che inizierà il proprio viaggio con la stessa motivazione ed energia di quando ho iniziato io, sarei orgoglioso di vedere qualcuno ottenere risultati migliori dei miei. E lo osserverò da un ruolo diverso, maggiormente senior”, ha approfondito Wolff sulla vicenda.

Risultati prove libere 2 - GP Turchia