1 di 2

Vettel, una giornata da leone

Sterzi a parte: Vettel, è qui la testa


Una sorta di redenzione per Sebastian Vettel, che vive la sua miglior giornata del 2020. Una partenza da urlo, un gran passo con le full wet, alcune magie per tenersi dietro Verstappen ed Hamilton. Poi la sensazione di perdere un podio che sembrava preso e la forza di riprendersi un podio che sembrava perso, con il sorpasso finale su Leclerc. Ecco qui, tramite i team radio più significativi, la bella domenica del tedesco.

Partenza. Ottimo spunto del tedesco, che passa da 11° a 4° approfittando anche delle toccate altrui in curva 1. Il 4° posto diventa 3° dopo il lungo di Hamilton alla chicane 9-10. Già nel primo giro è costante l'aggiornamento del suo ingegnere di gara sul margine su Verstappen, subito dietro al tedesco. L'aggiornamento è insistente anche nei passaggi successivi, ma senza una lamentela da parte di Seb, che evidentemente gradisce un aggiornamento curva dopo curva.

Giro 6
SV: Siamo vicini al passaggio su intermedia
F: Stiamo seguendo la situazione, teniamo d'occhio le Williams che sono su intermedia

Leclerc va ai box alla fine di quel giro. I tempi con l'intermedia sono convincenti ed al giro 8 va ai box anche il tedesco

Giro 8
F: Valuta le intermedie e comunica se vuoi fermarti. Charles si è fermato ed è più veloce

Seb risponde con qualcosa di poco chiaro ma accetta la sosta. Per il tedesco il passaggio alle intermedie è più complicato, dimostrando di soffrire di più rispetto a Charles una SF1000 che fa fatica a mandare in temperatura le gomme. I tempi non sono subito rapidissimi, infatti Verstappen resta in pista e lo passa con l'overcut. C'è da dire che Seb è anche in gestione, come affermato anche dopo la corsa. Anche Hamilton si avvicina molto alla 4° posizione del tedesco. Arriva la virtual safety car con le solite procedure in quella fase di corsa (vale a dire raccomandazioni di stare positivo sul delta, di riscaldare le gomme, di adeguare il ripartitore di frenata e di caricare di energia la macchina), poi quando la corsa riparte dopo pochi passaggi il tedesco si difende bene da Hamilton (anche un lungo dell'inglese nel tentativo di attacco), ma non da Albon, più veloce dei due, con il pilota Red Bull che passa il ferrarista al giro numero 16 per il 4° posto. Vettel così scivola 5°, ma torna 4° quando poche tornate più tardi Verstappen finisce in testacoda per poi tornare ai box. Sebastian stabilizza i suoi tempi, e dopo qualche giro parla con la squadra delle possibilità di mettere le slick

GP Turchia, le 5 chicche del fine settimana

Giro 24
F: Hamilton dietro a 2.6
F: Hamilton dietro a 3.2, stai facendo un ottimo lavoro
F: Charles ha girato in 42.4, 42.4. Appena puoi aggiornaci sulle gomme da asciutto
SV: In alcuni punti si sta asciugando ma è ancora troppo bagnato
F: Ok

Giro 30. Drs attivato e Leclerc ai box. Vettel sta riprendendo Albon che dopo il sorpasso aveva allungato, ma che è andato presto in difficoltà facendosi nuovamente raggiungere

Giro 31
F: Hamilton dietro di 1 secondo
F: Hamilton dietro a 0.8
F: Hamilton dietro a 0.6. Charles si è fermato adesso per gomme intermedie nuove
SV: Quanti giri mancano?
F: 27. Se ci fermiamo saremo nel traffico
F: Hamilton dietro a 0.9 con Drs. Stiamo fuori per il momento
SV: Quanto ci mettiamo a pulirci del traffico? (Inteso come quanto ci vuole a guadagnare terreno sufficiente per fare la sosta ed uscire davanti)

Giro 32
F: Siamo dietro di 7.9 secondi da Stroll, leader della gara. Gira in 43.3
F: Davanti hai Kimi con la bandiera blu
SV: Box, andiamo giù di ala
F: Ma per le gomme da asciutto o non ancora? Possiamo aspettare, quanto pensi che manchi al momento delle slick?
SV: Manca ancora un po', è ancora umido, perderemo molto
F: Cosa vuoi fare?
SV: Intermedie
F: Stai fuori per ora, stai fuori
SV: La mia gomma anteriore sinistra non ne sarà felice
SV: Sei sicuro?
F: Sì, stai fuori

Giro 33
SV: Potremmo essere più veloci con intermedie nuove
F: Ricevuto
F: Modalità box, modalità box
F: Box Sebastian, box per intermedie nuove
SV: Ok, abbassate le pressioni delle gomme ed andiamo con le intermedie

Il pit-stop è un pelo lento (5”3), il tedesco scende in 6° posizione. Dopo un giro diventa subito 5° perché Albon nel giro 34 si gira e poi va ai box. Rispetto al compagno di squadra Vettel fa molta più fatica a portare le gomme in temperatura, ma nonostante questo riesce ad avvicinarsi ad uno Stroll che dopo la sosta del 36° giro è molto più in crisi di lui, e lo passa portandosi al 4° posto. Una posizione che Seb sarà costretto a lasciare nel giro successivo a Leclerc, ben più veloce di lui in quella fase, con Charles che lo passa senza problemi con Drs aperto. E' il giro numero 39, ed in questo scampolo di gara Vettel non ha un ritmo così eccezionale, tanto che il monegasco allunga e dietro il tedesco vede arrivarsi Sainz, anche lui più veloce in quella fase. Al giro 43 Verstappen si ferma quindi Seb passa nuovamente in 4° posizione. Siamo nel momento in cui si pensa che altra pioggia potrebbe arrivare. In Ferrari sono ancora convinti che Hamilton e Perez andranno a fermarsi

Giro 45
SV: Aggiornami sui passi gara, su dove siamo ed i distacchi
F: Charles gira in 40.2, Hamilton in testa in 40.5. Perez è in P2 in 42.5, deve fermarsi. Anche Hamilton deve fermarsi. Siamo al momento in quarta posizione
SV: State valutando le gomme da asciutto?
F: Stiamo valutando
SV: Come erano le intermedie che abbiamo cambiato?
F: C'era graining, ma complessivamente erano ok

Giro 47
F: Gestisci meglio la gomma in curva 8
SV: Siete sicuri che si fermeranno?
F: No, non siamo sicuri. Hamilton ha girato in 40.7
F: Solo per informazione, Bottas si è fermato per intermedie nuove, è dietro di te doppiato.
F: Charles ha girato in 39.9, c'è qualche goccia in curva 9

Giro 48
F: Perez gira in 41.2, 41.2. E' 2°
SV: Sto considerando le gomme da asciutto
F: Se ci fermiamo perdiamo tre posizioni su Sainz, Albon e Verstappen, ma stiamo controllando se potremmo essere più veloci. Nove giri alla fine

Passano alcuni giri con aggiornamenti sui distacchi, in particolare da Leclerc, che incappa in qualche errore. Questo consente a Vettel di cominciare a diminuire un distacco che era salito a circa 5 secondi

Giro 52
SV: Quanto perdiamo se ci fermiamo?
F: Perdiamo tre posizioni su Sainz, Albon e Verstappen. Attesa pioggia pesante per l'ultimo giro, pioggia pesante
SV: Quanta possibilità c'è di pioggia?
F: 50%, 50%

Da qui Vettel si mette a pensare alla corsa senza più preoccuparsi di un eventuale sosta, dal momento che mancano pochi giri (58 in tutto). Ha il tempo per riprendere Perez e Leclerc, con la battaglia tra i due, l'errore del monegasco ed il sorpasso di Seb, che per poco non soffia anche il 2° posto al messicano. Adami negli ultimi metri lo incita

Giro 58
F: Puoi usare il K1 (in pratica, a Seb danno tutta la potenza per l'ultimo passaggio)
F: Perez è un secondo avanti a Charles ma è in difficoltà
F: Lotta con Perez, è davanti di un secondo

Vettel passa Lelcerc e prova ad attaccare Perez nel rettilineo finale

F: Provaci, provaci, provaci!

Traguardo, Perez 2° davanti a Seb per soli 327 millesimi

F: Niente da fare, P3
SV: Ero vicino, lo stavo per prendere! Aaaaaah
F: Ben fatto Seb, è stato meraviglioso
SV: Grazie, è stata una gara intensa, penso che non domirò stanotte. Grazie a tutti (in italiano), è stato difficile con le intermedie all'inizio mandarle in temperatura, sono stato anche conservativo in curva 8 quando potevo andare in pieno, ma ha pagato. Ad essere sincero sarei stato curioso di provare le slick

SV: Quanto è il distacco davanti?
F: 32 secondi

SV: Ti è piaciuto il primo giro?
F: Sì, è stato fico, eri infuocato
SV: Baaam
SV: Grazie
F: Sei stato un leone là fuori

Hamilto, tutti gli omaggi al campione

1 di 2