Siamo a metà novembre, Lewis Hamilton ha appena eguagliato il settimo titolo di Michael Schumacher e lo ha già superato nel conto delle vittorie, eppure l'inglese non ha ancora un contratto firmato per la prossima stagione. Tutto fa pensare che un accordo tra lui e la Mercedes verrà trovato, ed al riguardo si è espresso Toto Wolff.

Hamilton, ecco le sue gare migliori

Oltre il 2021


Nel dopo gara turco, Wolff ha ironizzato: Sicuramente adesso costerà di più. Non è che non abbiamo voluto trovare del tempo per noi, ma non voglio mettere noi stessi sotto pressione e dire che annunceremo il rinnovo prima del Bahrain oppure prima di Abu Dhabi. Non c'è pressione, quando sarà, sarà. Lui ama correre e la competizione, proprio come la squadra. Se non avessimo una lotta contro il cronometro, la vita non sarebbe così divertente. Per questo ci vedo ad andare anche oltre l'anno prossimo, per vivere un altro anno grandioso prima della tremenda sfida con il cambio regole nel 2022, per cui andremo avanti per un po' ”.

Vettel ad Hamilton, hai scritto la storia e noi c'eravamo

Il migliore ad Istanbul


Wolff poi ha proseguito parlando degli incredibili numeri di Hamilton: E' sui livelli di Michael in termini di campionati piloti mentre è detentore del record assoluto in fatto di vittorie e pole position. Oggi (ieri, ndr) ha cementificato la sua posizione nel gruppo degli sportivi più grandi di sempre in tutto il mondo. La sua guida è stata impeccabile, non ha sbagliato niente, neanche un passo (a voler essere pignoli, due lunghi li ha fatti Lewis, ndr), mentre tutti gli altri sì, e con una macchina che data l'interazione con le gomme non era la migliore”.

Lewis, il futuro è adesso