Nuovo sponsor in casa Mercedes. I campioni del mondo in carica hanno ufficializzato un accordo quinquennale con la società tecnologica tedesca TeamViewer, azienda di software e controllo da remoto che già sponsorizza la squadra di calcio del Manchester United. L'accordo è valido sia per il team di F1 che per quello della Formula E.

GP Bahrain: Top e Flop

Lavoro da remoto più efficace

Con TeamViewer la Mercedes ha un duplice obiettivo: migliorare la qualità del lavoro da remoto e, di conseguenza, permettere meno spostamenti lavorativi per ridurre gli inquinamenti. Come si legge nel comunicato, "TeamViewer fornirà ai team soluzioni di connettività remota e ulteriore tecnologia all'avanguardia per ottenere maggiori prestazioni nei prossimi cinque anni. Il software TeamViewer renderà i team Mercedes più efficienti, con operazioni da remoto ottimizzate e connettività migliorata tra i processi del team a bordo pista e di ritorno alla base, in particolare in termini di supporto durante test e gare. TeamViewer giocherà inoltre un ruolo importante nel viaggio del motorsport verso le emissioni zero, consentendo alle persone e alle aziende di monitorare efficacemente i sistemi da remoto".

GP Bahrain, Hamilton: "Ho fatto qualcosa di speciale"

Doppio debutto a Monaco

Molto soddisfatto Toto Wolff, che ha sottolineato come il nuovo marchio debutterà su tute e vetture nei rispettivi appuntamenti di maggio, con la FE nel Principato l'8 maggio e la F1 a Montecarlo nel fine settimana dal 20 al 23 maggio: "Siamo entusiasti di annunciare questa nuova partnership con TeamViewer. Il Motorsport è un catalizzatore comprovato per la tecnologia e lo sviluppo del business e siamo entusiasti di lavorare insieme su entrambi i fronti nei prossimi anni. È un marchio dinamico e ambizioso e si adatta perfettamente allo spirito pionieristico di Mercedes-Benz nel motorsport. Lavorando insieme in F1 e FE, possiamo ottenere miglioramenti nelle prestazioni tecnologiche e aiuteremo a ottimizzare le operazioni remote per molte aziende in tutto il mondo. Oltre alle nostre ambizioni in termini di sostenibilità, siamo convinti che la crescita di aziende come TeamViewer farà una differenza significativa per le emissioni di CO2 su scala molto maggiore. Sono entusiasta di accoglierli nel team e non vedo l'ora di vedere il loro marchio entrare nella scena mondiale con le nostre gare di Monaco a maggio ".

Wolff ed Horner d'accordo sui limiti di pista: "Serve chiarezza"