È la grande delusione di quest'inizio di campionato, Aston Martin. La AMR21 sconta le modifiche al diffusore e al fondo imposte dal regolamento tecnico, incapace di interpretare correttamente le limitazioni e la filosofia progettuale di una macchina a ridotto rake d'assetto.

Il GP di Spagna vedrà il pacchetto di aggiornamenti aerodinamici in pista, disponibile anche per Sebastian Vettel, che ha supportato la scelta del team di far provare le novità a Lance Stroll a Portimao.

Il miglioramento arriverà

Erano ben altre le aspettative al quarto GP dell'anno sul "nuovo capitolo" avviato da Seb, che si ritrova invece ancora nelle retrovie. In qualifica un lampo in Portogallo ha consentito l'accesso in Q3, nient'altro dal week end alle spalle.

Confida in un miglioramento, a partire dalle novità tecniche che andranno in pista dalle prove libere di oggi: "Speriamo di compiere un passo in avanti, il midfield vede un confronto serrato e piccoli progressi possono avere un grande impatto".

Leclerc: "Comportamento inaspettato con la media a Portimao"

Al necessario adattamento alla monoposto si sommano i limiti del progetto e Vettel stesso non nasconde come fossero altre le aspettative: "Dipende dalla macchina quant'è difficile abituarti. A volte ci vuole un po' di tempo in più, penso di essermi goduto i passi avanti e il lavoro nel team.

Altre premesse

Non è un segreto che in termini di prestazioni assolute non ci troviamo dove vorremmo, è così e dobbiamo estrarre il massimo dalla condizione in cui siamo. Penso che il cambiamento regolamentare ci abbia colpiti più di quanto non abbia fatto con altre squadre. 

Ovviamente è molto ristretta la lotta a metà gruppo, piccole differenze possono finire per farne di grandi sulla posizione in cui finisci alla domenica. 

La fiducia aumenta continuando a girare, probabilmente servirà ancora un po' di tempo per abituarmi a tutto ma il team mi sta aiutando parecchio per arrivare naturalmente a mettermi in pari. Stiamo lavorando sulle differenze tra il mio passato e il loro, provando a mettere insieme il meglio".

GP Spagna: Red Bull sfida il fortino Mercedes