Aston Martin, AlphaTauri, Alpine, nell'ordine, dopo Monaco. Così recita la classifica Costruttori, dove prima di Montecarlo i rapporti di forza scritti da due piste "vere" erano stati altri, una Alpine con un bel brio e un ottimo Esteban Ocon. Servirà ritrovare la A521 di Portimao e Barcellona per riguadagnare posizioni nel Costruttori, dove tre squadre sono racchiude in un fazzoletto di tre punti.

Sterzi a parte: "Sainz Honoré", la vera rivelazione del Mondiale è Carlos

Sviluppi mirati

Il GP d'Azerbaijan porterà una novità stagionale, è il primo circuito con un lunghissimo rettilineo, dove scaricare le ali paga. Così, aspettiamoci configurazioni delle ali posteriori rivisitate, possibili soluzioni a cucchiaio. Anche Alpine avrà le sue, di novità: "Baku è un altro circuito cittadino, sul quale però serve molto meno carico aerodinamico rispetto a Monaco. Porteremo un altro piccolo pacchetto di aggiornamenti, abbiamo lavorato tanto in fabbrica per averlo pronto", anticipa Marcin Budkowski. 

"Abbiamo esaminato bene quanto è successo a Monaco per arrivare a Baku con le migliori informazioni possibile. 

In passato abbiamo visto gare piene di incidenti su questa pista, sarà molto importante approfittare di qualsiasi opportunità che avremo. L'obiettivo è di essere il più possibile vicini ai primi, per poter approfittare di quanto dovesse accadere davanti".

Alonso e una striscia da inaugurare

Gara spesso "pazza" per gli eventi che ha prodotto nelle ultime due edizioni corse, quella di Baku. Dove Alonso rispolvera i ricordi di un'era McLaren dove guadagnare la top ten era un miraggio (riuscito in terra azera). Con Alpine il potenziale è superiore ma, finora, Esteban Ocon ha saputo fare meglio rispetto a Fernando, ancora con un feeling dal servosterzo non come vorrebbe. 

Leggi anche - Verstappen: Baku non è tra le mie preferite, Mercedes tornerà forte

"Sento gara dopo gara sempre più fiducia in macchina, sono in un processo continuo di apprendimento e miglioramento della monoposto. Sappiamo che il 2022 sarà una stagione importante e questa è una di preparazione", ricorda Alonso. "La macchina è andata bene a Portimao e Barcellona, siamo fiduciosi di poter migliorare e lottare stabilmente per i punti nelle prossime gare".