I sospetti sono diventati realtà e Sebastian Vettel è ufficialmente fuori dal podio. Il pilota tedesco dell'Aston Martin è stato squalificato dal GP d'Ungheria per non aver lasciato la corretta quantità di carburante nella sua monoposto al termine della gara. Festa e secondo posto cancellati quindi all'Hungaroring, che già lo aveva visto nel mirino della FIA per la sua maglia arcobaleno sfoggiata nel pre-gara in sostegno alla comunità LGTB+. 

Seb, che ha lasciato con furbizia in curva 12 nel giro d'onore la sua AMR21 senza mai arrivare sotto il podio, ha infranto l'articolo 6.6.2 del regolamento tecnico che prevede che ogni monoposto abbia al termine di ogni GP almeno 1 litro di benzina in serbatoio, per eventuali controlli. Insospettiti dal parcheggio selvaggio, gli stewards FIA hanno constatato che nella vettura del 4 volte iridato era presente solo 0,3 litri di benzina: livello al di sotto del minimo consentito dal regolamento. E per questo motivo Vettel è stato squalificato. 

Classifica stravolta: Hamilton 2° e Sainz 3°

A nulla è servito il colloquio dai direttori di gara di un membo del team con sede a Silverstone. Il quantitativo di carburante prelevato non arrivava comunque al livello regolamentare. Così dopo le 22 è arrivata la comunicazione ufficiale della squalifica, che stravolge la classifica d'arrivo del GP a Budapest. Con Vettel fuori dai giochi, è Hamilton a prendere il secondo posto e a collezionare punti, portandosi quindi a +8 da Verstappen nella classifica Piloti, con l'olandese che è quindi 9° e non 10°.

Una buona notizia anche per la Ferrari visto che Sainz passa dal 4° posto al 3° e andando quindi a podio di riflesso. Lo spagnolo festeggia così nel ristorante in cui si trovava a cena, postando sul suo profilo Twitter un video in cui brinda alla sua "vittoria". Per Sainz è il secondo podio in stagione, dopo l'altro secondo posto ottenuto a Monaco, anche in quell'occasione era rimasto unico ferrarista in gara dopo il k.o di Lelclerc, proprio come è successo oggi a Budapest.

"Confermata la mia terza posizione. È il mio secondo podio in Ferrari, e sono super felice per tutta la squadra dopo tutto lo sforzo che abbiamo messo in questa prima parte di stagione. Viene (di nuovo) in un modo inusuale….ma evviva!! FORZA FERRARI", scrive Carlos.

 

GP Ungheria: la classifica dopo la squalifica di Vettel

Scalano ovviamente anche tutte le posizioni seguenti, che guadagnano una posizione in più. Ecco l'ordine di arrivo: