Calendario F1 2021, altri cambiamenti. Nel sabato mattina di Spa è stata diramata la nuova seconda parte del mondiale, che ha dovuto tener conto della recente cancellazione del Gran Premio del Giappone. Ufficiale il passaggio dai 23 ai 22 GP stagionali.

Il nuovo calendario

I cambiamenti riguardano gli appuntamenti successivi alla Russia, fissata per il 26 settembre. Dopo Sochi ci saranno Turchia e due settimane più tardi Stati Uniti, prima di un trittico tutt'altro che semplice dal punto di vista logistico: 7 novembre in Messico, il 14 in Brasile e poi una tra Qatar e Bahrain per il fine settimana successivo. Confermate le ultime due prove tra Arabia Saudita ed Abu Dhabi.
12) GP Belgio - 29 agosto
13) GP Olanda - 5 settembre
14) GP Italia - 12 settembre
15) GP Russia - 26 settembre
16) GP Turchia - 10 ottobre
17) GP Usa - 24 ottobre
18) GP Messico - 7 novembre
19) GP Brasile - 14 novembre
20) da confermare (Qatar o Bahrain-2) - 21 novembre
21) GP Arabia Saudita - 5 dicembre
22) GP Abu Dhabi - 12 dicembre