Vittoria numero 18 per Max Verstappen, ma soprattutto la prima in casa per il pilota della Red Bull e la prima da olandese che vince il GP d’Olanda., che ha battezzato vincendo il rinnovato circuito di Zandvoort. L'Olanda è rientrata in F1 come meglio non poteva dal punto di vista del suo pubblico, che ha potuto apprezzare una corsa letteralmente dominata da parte del numero 33. Per Max è la 18esima vittoria in carriera (la settima quest'anno) e si gode un record: è il pilota con più vittorie in carriera senza titolo mondiale, lascia indietro Moss a 16. 

La giornata perfetta

Sempre freddo e posato nelle dichiarazioni, Max ha parlato così prima di salire sul podio avvolto dalla bandiera dei Paesi Bassi: "Si può sentire quanto sia incredibile questo pubblico. Le aspettative erano molto alte alla vigilia di questo weekend, ma non è mai semplice essere all'altezza. Sono molto felice di aver vinto qui e di essermi ripreso la leadership del campionato. E' davvero una giornata straordinaria, è incredibile godersela con questo pubblico. E' una domenica molto positiva, la partenza era importante e l'abbiamo fatta molto bene, la Mercedes ha provato a renderci la vita difficile ma siamo riusciti a gestire tutto alla grande. Possiamo essere molto soddisfatti del risultato finale.

Non è mai semplice esaudire i desideri di tutti, però oggi abbiamo fatto molto bene: abbiamo eseguito tutte le decisioni giuste, dal pit stop alla strategia. Sono molto contento. Onestamente bisognava essere proprio sul pezzo oggi, la partenza era importante dopo di che bisognava sempre garantire che ci fosse un vantaggio sufficente sulle Mercedes in caso di undercut e ci siamo riusciti. Cosa mi è piaciuto di più? L'atmosfera nel complesso del weekend. Quando ho tagliato il traguardo e vedere i tifosi impazzire è stato davvero un qualcosa di incredibile: una scena incredibile. Se sono pronto ora per il GP di Monza? Non vedo l'ora!"

La classifica Piloti