Che cosa farà, l'anno prossimo, Sebastian Vettel? Ufficialmente il tedesco dell'Aston Martin non ha ancora un contratto per la prossima stagione, a causa di un rinnovo con la sua attuale squadra che sta prendendo molto più tempo del previsto.

Seb-Aston: la ricostruzione

Nel corso del 2020 il quattro volte campione del mondo aveva firmato un contratto con la squadra di Lawrence Stroll "per il 2021 ed oltre", per quello che appariva a tutti gli effetti un pluriennale. Con il tempo poi è stato chiarito che si trattava di un accordo annuale (per il solo 2021 dunque) con opzione di rinnovo per la stagione successiva. Nelle prime gare di questa stagione esercitare l'opzione prevista dal contratto sembrava una formalità da ambo le parti, ed invece sono sopraggiunti imprecisati scogli da superare, riconducibili a possibili ripensamenti da parte del pilota. Da qui, il rincorrersi di voci sulla questione: si era vociferato addirittura di una Aston Martin che aveva offerto il sedile ad Alonso, ma per adesso niente si può dire con certezza. Vettel ha preferito evitare la domanda nel corso della conferenza stampa del GP d'Italia, ma è chiaro che il suo team ha bisogno di chiarezza al più presto. Se l'ex ferrarista decidesse di appendere il casco al chiodo, al momento in pole per sostituirlo ci sarebbe Nick De Vries, di provenienza Mercedes Formula E, e Nico Hulkenberg.

Stroll sr attende una risposta in tempi brevi

Questa chiarezza potrebbe, anzi dovrebbe, arrivare in tempi brevissimi. In un momento in cui l'Aston Martin sta preparando un futuro molto ambizioso, con il nuovo quartier generale in arrivo, Lawrence Stroll ha garantito che la squadra "è felice di lavorare con Sebastian, è nostra intenzione proseguire con lui per il prossimo anno ed anche oltre. Alla domanda se rimarrà o meno ci sarà una risposta imminente, ma tutte le indicazioni fanno pensare che resterà con noi".