Il lavoro avviato nel corso delle prove libere 1, di sostituzione della power unit in casa Red Bull, sulla macchina di Max Verstappen, adesso ha la "certificazione" di un'unità nuova.

La comunicazione diffusa dalla FIA, dopo quella relativa alle componenti nuove introdotte dalla Ferrari sulla macchina di Leclerc, conferma la quarta unità su motore termico, turbocompressore, MGU-H e MGU-K, sono componenti nuove anche la batteria, centralina elettronica e scarico (il settimo su 8 ammessi).

Leclerc-Verstappen a fondo griglia

Un pacchetto che porta Verstappen in ulteriore penalità rispetto alle 3 posizioni di arretramento in griglia comminate per l'incidente di Monza con Hamilton. Partirà dal fondo dello schieramento, dietro Leclerc - ad annunciare la sostituzione prima del via delle libere 1 -.

In edicola: Autosprint compie 60 anni!

Lo scenario meteo aggiunge imprevedibilità allo sviluppo del GP di Russia, una roulette nella quale Red Bull ha puntato sullo "smarcare" la penalità per sostituzione del motore, confidando nella possibilità di recuperare terreno in gara su un circuito non troppo penalizzante sui sorpassi. Inoltre, la forza espressa da Mercedes nelle prime libere, dice di una superiorità chiara e contro la quale Red Bull forse non confidava in una competitività sufficiente per vincere.

L'occasione a questo punto è simile al rigore a porta vuota, per Hamilton e Mercedes. A Sochi il risultato che non può mancare è il massimo bottino di punti in gara, per approfittare dell'arretramento scontato da Verstappen. Da parte sua, Max ha velocità e prestazione per recuperare terreno, con tutte le attenzioni che una partenza in ultima posizione richiede, specialmente se le condizioni dovessero essere di pista bagnata a condizionare anche la visibilità.

I tempi delle prove libere 2