Formula 1 sostenibile, la scommessa degli e-fuels per la decarbonizzazione

Formula 1 sostenibile, la scommessa degli e-fuels per la decarbonizzazione

La categoria introdurrà nel 2025 un carburante ottenuto da scarti alimentari, biomasse, dove non mediante cattura della CO2 nell'aria. A parità di densità energetica, gli e-fuels della F1 ridurranno almeno del 65% le emissioni di gas serra rispetto ai carburanti fossili

Fabiano Polimeni

5 ottobre

La partita della rilevanza tecnologica della Formula 1 nei prossimi anni si sposta tutta sulla scommessa di un abbattimento delle emissioni di CO2 ottenuta dall'utilizzo di carburanti sintetici.
Il volto delle power unit 2025 inizia ad avere tratti definiti, nel maggior ricorso alla potenza elettrica, grazie a un MGU-K molto più potente per recupero energetico e apporto di cavalli; sarà l'elemento di ibridizzazione, in un impianto con motore termico V6 turbo alimentato


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi