Verstappen: "Gestione delle gomme difficile, non si poteva spingere"

Verstappen: "Gestione delle gomme difficile, non si poteva spingere"© Getty Images

L'olandese ha spiegato che la gestione delle coperture è stato l'aspetto più difficile della domenica di Istanbul, ed è contento di aver portato a casa la piazza d'onore riprendendosi la leadership in classifica

Matteo Novembrini

10 ottobre

Ad Istanbul Max Verstappen non ha avuto la Red Bull che si sarebbe aspettato, per cui è ben lieto di lasciare la Turchia con la leadership ritrovata nella classifica Piloti. Con Hamilton 5°, l'olandese della Red Bull ha guadagnato 8 punti grazie alla piazza d'onore alle spalle di Bottas, portandosi a +6 (262,5 a 256,5) nei confronti di Lewis.

Gestione delle gomme la chiave della gara

L'olandese ha raccontato così la sua domenica: "Oggi non era semplice, la pista era scivolosa, c'era olio. Abbiamo dovuto gestire le gomme per tutta la gara, senza mai poter spingere. Valtteri aveva un passo migliore e poteva gestire meglio le gomme. Sono contento del 2° posto, perché in queste condizioni è facile commettere un errore e perdere posizioni, per cui complessivamente sono molto contento. La cosa più difficile di oggi? Stare sveglio! No, scherzi a parte la difficoltà è stata gestire le gomme, perché non si poteva mai spingere, se spingevi per qualche giro poi dovevi cambiare le gomme".
In ottica campionato è stata una giornata molto positiva, ma Max guarda già avanti: "Sono contento di aver conservato il podio. E' stata una battaglia ravvicinata per tutto l'anno e sono sicuro che anche ad Austin sarà una bella lotta tra noi e la Mercedes. Dobbiamo spingere e continuare a migliorare, ma finora la stagione è stata molto buona".

La classifica Piloti

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi