Ferrari F2003-GA, regina nel segno di Gianni Agnelli

Ferrari F2003-GA, regina nel segno di Gianni Agnelli

Venti anni fa se ne andava Gianni Agnelli: è questa l'occasione giusta per raccontare le vicende in pista della Ferrari a lui dedicata, la F2003-GA, quella che porterà Michael Schumacher al sesto titolo iridato della carriera

24 gennaio 2023

Unica, è l'aggettivo giusto. Lo è stata sin da subito, unica, la F2003-GA: perché a parte Dino Ferrari, primogenito di Enzo cui erano state dedicate macchine e motori, a nessun altro era stata dedicata una Rossa da F1. Succedeva quell'anno, succedeva 20 anni: il 24 gennaio 2003 se ne andava Gianni Agnelli e allora, a Maranello, si pensò bene di rendergli omaggio con la vettura che sarebbe stata svelata al mondo pochi giorni dopo, il 7 febbraio. Così, accanto a quella "F" ed all'anno di attività agonistica, "2003", ecco comparire due lettere, "GA". Le iniziali, appunto, di Gianni Agnelli.

F2003-GA, la vettura del sorpasso a Fangio

Per gli appassionati dell'estetica la F2003-GA è la vettura che, in quanto a bellezza delle forme, ha ben poco da invidiare a un altro gioiello, la F2004 dell'anno dopo. Per gli ingegneri è la macchina del passo allungato rispetto alla F2002, del telaio che fletteva troppo, la macchina delle Bridgestone che soffrono il caldo. Per gli appassionati, invece, è la macchina di uno dei titoli più belli di Michael Schumacher. E non uno qualunque: il sesto, per la cronaca. Il titolo, insomma, del sorpasso a Juan Manuel Fangio, staccato per sempre a quota cinque.

Sfoglia le pagine per continuare a leggere


1 di 3

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi