Il GP Imola annullato per maltempo: parla in esclusiva il meteorologo

La situazione meteorologica in Emilia Romagna è drammatica. Per cause di forza maggiore quindi è stata rinviata la gara sul circuito dedicato a Enzo e Dino Ferrari. Abbiamo intervistato in esclusiva il meteorologo di 3BMETEO.com, Edoardo Ferrara, che ci ha illustrato le previsioni del tempo nella regione

18 maggio

L'Emilia Romagna è in ginocchio a causa del maltempo. La situazione è drammatica vista la devastante alluvione che colpito tutta la regione e ha causato l'esondazioni di fiumi e torrenti, l'allagamento di molte città nelle quali sono crollati ponti, un bilancio per ora di 8 vittime, molte persone disperse, e infine oltre 4mila sfollati. La bomba d'aqua e le piogge che continuano a cadere senza sosta da ormai quasi due settimane stanno causando danni inimmaginabili nel Bolognese e in Romagna, soprattutto nella provincia di Forlì, Cesena e Ravenna. Al momento le le precipitazioni e le temperature sotto la media stagionale non sembrano intenzionate a lasciare l'Italia a breve termine, anche se nei prossimi giorni sono attese sì nuove perturbazioni, ma con lievi attenuazioni.

GP Imola annullato, Domenicali: F1 darà il suo contributo al territorio

L'allarme di Aci, Formula 1 e  del ministro Salvini

Proprio per questo l'Aci e la Formula 1 hanno deciso di annullare il GP di Imola, la gara di casa della Ferrari sul circuito dedicato a Enzo e Dino Ferrari, in programma questo weekend. A rendere ufficiale la notizia sul rinvio del GP d'Emilia Romagna e del Made in Italy è stato il presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani: "È stato deciso l'annullamento del Gp di Imola. Al 99% si recupererà nel 2026 dopo la proroga del contratto". Una comunicazione che si allinea alle parole del ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, che in mattinata aveva dichiarato che sarebbe stato "opportuno il rinvio del GP di Imola alla luce dell'emergenza maltempo che sta flagellando l'Emilia-Romagna".

GP Imola annullato, Sainz: priorità all'aiuto delle persone

In un giorno e mezzo è caduta la pioggia di due mesi

Per la Formula 1 decisiva è stata la "mancanza di possibilità dello svolgimento dell'evento in sicurezza per i tifosi, i team e il personale, vista la situazione in cui versano le città della regione".  L'allarme maltempo infatti continua in tutta l'Emilia Romagna con la Protezione Civile, che ha annunciato una nuova Allerta Rossa per domani, giovedì 18 maggio, per piene dei fiumi, frane e piene dei corsi minori. A tal proposito il metereologo di 3BMETEO.com, Edoardo Ferrara, ci ha spiegato meglio la situazione metereologica ed idrologica della regione.

"La situazione maltempo in Emilia Romagna, causata da un ciclone bloccato sopra il Centro Italia, è drammatica. A gravare ancora di più è l'esondazione di diversi fiumi principali come il Santerno e il Savio. Un fenomeno di questa entità non si poteva certo prevedere, soprattutto in questo periodo. Non si poteva far altro se non allertare la popolazione, esattamente come è stato fatto. Parliamo di un allerta meteo che va divisa in due macrotemi: c'è l'allarme idrologico che sta andando avanti anche oggi, mercoledì 17 maggio, perché ci vorrà del tempo prima che tutte le acque vengano assorbite dai terreni e poi riescano a confluire verso il mare; e poi c'è l'allarme metereologico per il quale possiamo dire che il peggio è passato. In giornata avremo delle residue piogge ma comunque più deboli rispetto a ieri e in definitivo esaurimento in serata. Poi tra domani, giovedì 18 maggio e venerdì 19 maggio, ci sarà una tregua con tempo asciutto e soleggiato con qualche nuvola a tratti, mentre sabato, 20 maggio, è in arrivo una nuova perturbazione però ordinaria con piogge sparse ma assolutamente non della stessa entità di quelle viste ieri. Non dovrebbero creare quindi nuove criticità ambientali.

Chiaramente la situazione resta drammatica dal punto di vista degli allagamenti, ci vorrà tempo prima che tutta l'acqua defluisca dall'Appennino verso i corsi d'acqua e poi verso il mare. Le temperature saranno in lieve aumento per la presenza del sole e stabili sui 22°, seppur al di sotto della media per il periodo. I venti, di provenienza Nord-Est/Est-Nord-Est, come la Bora e il Grecale continueranno a soffiare in modo sostenuto su tutta la regione, in attenuazione tra domani e venerdì, per poi tornare su livelli ordinari il sabato. Dal punto di vista del weekend, sabato e domenica tornerà la pioggia diffusa e sparsa su tutto il territorio, ma non intensa come in questi giorni. Non è possibile però in questo momento fare una previsione certa da qui ai prossimi cinque giorni in una situazione critica come questa, in cui il cielo può cambiare in ogni momento. Seppur la tendenza si presenta come un clima fresco ma soleggiato. Sulla pianura romagnola in 36 ore, quindi un giorno e mezzo, è caduta la pioggia di due mesi, ovvero l'intero mese di maggio per ben due volte, mentre sull'Appennino quasi il triplo di quello che dovrebbe cadere nell'intero mese di maggio. Possiamo dire che a seconda delel cose nella regione in un giorno e mezzo è caduta la pioggia di due/tre mesi".

 

 


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi