La prima sessione di prove libere ad Austin è stata piuttosto particolare, con molti fattori a influenzarla a partire dalle basse temperature ambientali e dal fondo pista piuttosto sconnesso. Inoltre la Pirelli ha messo a disposizione gomme prototipo con specifiche 2020, per provare le quali sono stati fatti giri di pista in più (in modo da non sacrificare i test "normali") con problemi di traffico. Al tutto si è infine aggiunto l'annullamento di numerosi crono per allargamenti non ammessi in uscita di curva 19 (la penultima) in cui è incorso anche Hamilton quando ha fatto segnare il 4° tempo.

Ciò detto, nulla toglie alla buona prestazione della Red Bull che non solo ha messo Verstappen davanti a tutti con il tempo di 1'34"057, ma anche Albon al 3° posto staccato di 0"259. Tra i due si è inserito Vettel a 0"169 dal vertice, mentre 4° è un ottimo Gasly, comunque ben più staccato (+0"951). Più ravvicinati tra loro (separati di 93 ms) troviamo quindi Ricciardo e Grosjean a precedere Leclerc (anche lui con un giro "buono" annullato) e Hamilton, mentre Stroll e Magnussen chiudono una top ten dalla quale Kvyat e Sainz sono esclusi giusto per 2 e 64 ms rispettivamente.

I riscontri di questo turno condurranno ora a un secondo di prove libere più probante, a partire dalle ore 21, sempre con la nostra diretta "live" a seguire il tutto.

I RISCONTRI DELLE PROVE LIBERE AD AUSTIN

La nostra cronaca con Twitter