Il mondo delle corse virtuali è stato il passatempo preferito da molti piloti in questo lungo periodo senza gare, un buon modo per alleviare l'assenza delle competizioni vere e proprie, magari intrattenendo anche una buona fetta di pubblico. Sarà così per qualche altra settimana ancora, con la F.1 pronta a tornare il 3 luglio in Austria, con le prime prove libere. Nel frattempo, ancora spazio per simulatori e giochi virtuali: domenica tornano i Virtual Gp, con l'appuntamento di Baku.

Russel domina nel Virtual Gp di Monaco

Otto piloti F.1 al via

I mattatori della Virtual Series sono stati Charles Leclerc, George Russell ed Alexander Albon, regolarmente al via anche questa domenica rispettivamente su Ferrari, Williams e Red Bull. Fedelissimi anche Lando Norris ed Antonio Giovinazzi, il primo su McLaren ed il secondo su Alfa Romeo-Sauber. Tra gli attuali piloti del Circus ci saranno anche Nicholas Latifi con la Williams e due debuttanti nel mondo virtuale, ovvero Sergio Perez con la Racing Point e Pierre Gasly, di ritorno da Dubai, per l'AlphaTauri, con quest'ultima ancora nelle vesti Toro Rosso. Il gioco infatti è "F1 2019" della Codemasters e tutte le livree sono quelle della stagione passata.

Vettel è ancora un'opzione per la Mercedes

Debutto per Gianluigi Donnarumma

Gasly e Perez non saranno gli unici però a debuttare negli esports. Quella sul tracciato virtuale dell'Azerbaijan sarà la prima gara anche per il portiere del Milan Gianluigi Donnarumma, schierato dall'AlphaTauri. A far compagnia a Donnarumma il collega Thibaut Courtois, portiere del Real Madrid ed immancabile ad ogni Virtual Gp, con il belga che correrà per l'Alfa Romeo-Sauber. Sempre dal mondo del pallone, ecco il difensore del Manchester City Aymeric Laporte, che correrà per la Renault al fianco del pilota Oscar Piastri, 19enne campione in carica della Formula Renault Eurocup. Sempre sul fronte piloti Enzo Fittipaldi gareggerà con i colori della Ferrari, mentre la Mercedes si affiderà ad Esteban Gutierrez ed Anthony Davidson. Presente anche un altro Fittipaldi, Pietro, fratello maggiore di Enzo, in gara per la Haas al fianco di Louis Deletraz. Per la McLaren ecco il sim-driver Ben Daly, scelta simile della Racing Point che metterà al "volante" Jimmy Broadbent. Per la Red Bull invece ci sarà Matthias Walkner, motociclista austriaco vincitore della Dakar 2018.

F1, calendario europeo: verso questi orari