WRC, Rally di Montecarlo: Sébastien Ogier subito in evidenza

WRC, Rally di Montecarlo: Sébastien Ogier subito in evidenza

L'edizione numero 90 parte subito con l'exploit della Toyota Yaris 1, che precede di 5 decimi il nove volte iridato Sébastien Loeb

Marco Giordo

20 gennaio

Questa mattina è partito il 90° Rally di Montecarlo con lo shakedown in programma a Peille (2,29 km), in cui finalmente le nuove vetture ibride Rally 1 hanno fatto il loro esordio ufficiale. Il campione del mondo in carica Sébastien Ogier si è subito messo in evidenza facendo segnare lo scratch con il tempo di 1’50”4 sulla Toyota Yaris Rally 1, precedendo di 5 decimi il nove volte “world champion” Sébastien Loeb, al suo esordio sulla Ford Puma della MSport, di 1”0 il compagno di squadra Elfyn Evans e di 1”8 Thierry Neuville sulla Hyundai.

Da segnalare che Ott Tanak (Hyundai) ha iniziato in ritardo il suo shakedown per alcuni problemi al motore subito risolti, mentre a Rovanpera (Toyota) si è spenta la vettura in speciale. Sono queste le incognite che tutti i piloti potranno avere durante la gara, vista la “gioventù” delle nuove vetture. Vedremo.

La notturna dalla piazza del Casinò  

Da questa sera si fa ancora più sul serio, con la partenza della prima tappa della prova monegasca, totalmente in notturna, con il via alle ore 18.45 dalla Piazza del Casinò nel Principato di Monaco. Sono 38,45 i km cronometrati in programma con la prima speciale di Lucéram-Lantosque (15,20 km) in programma alle 20.18 trasmessa in diretta in Italia da Sky Sport, seguita da La Bolléne Vesubie-Moulinet (23,21 km) alle 21.31. Alle ore 23.21 ci sarà il ritorno delle vetture al parco assistenza situato nel porto di Montecarlo.

Domani mattina la gara prosegue con la seconda tappa che prevede 6 crono (tre ripetuti due volte) e 97,86 km cronometrati con le prove speciali di Roure-Beuil (18,33 km), Guillames (13,49 km) ed Entrevaux (17,11 km) senza assistenza, e con solo un cambio gomme a metà giornata a Puget-Théniers ed assistenza finale a Montecarlo alle 18.42. 

Questi i tempi dello shakedown:

1.Ogier in 1’50”4

2. Loeb a 0”5

3. Evans a 1”0

4. Neuville a 1”8

5. Fourmaux a 2”6

6. Greensmith a 2”7

7. Breen a 3”0

8. Katsuta a 3”8

9. Rovanpera e Tanak a 3”9

11. Solberg a 4”1

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi