Alex Zanardi e la partita della vita

Alex Zanardi e la partita della vita

Una riflessione sul dramma del campione di Castelmaggiore e sulle possibilità di uscirne

Presente in

20 giugno 2020

Alex Z ancora una volta nella zona del crepuscolo. Ospite sofferente di quella terra di nessuno in cui in realtà c’è poco da lottare, anzi, forse neppure sai d’esserci e sei solo spettatore terzo, corpo astrale e passeggero, una volta di più, della sorte. Deciderà Lei, punto. Altro che forza Zanardi.

Come Rivera

Proprio per questo, caro destino, pensaci bene, a quel che fai. Quasi vent’anni fa, in una serata indimenticabile, alla Festa dei Caschi d’Oro di Autosprint 2001, c


Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi