Di tutte le opzioni aperte sul mercato piloti 2021, quella di un Verstappen in Ferrari è da classificare nella casella degli scenari impossibili.

L’uscita infelice di Max a Austin, l’accusa al Cavallino rampante d’aver barato sulla power unit segna un attrito che non può essere dimenticato. 

Alle parole dell’a.d. Louis Camilleri, nel corso dell’incontro di Natale con la stampa, a escludere un possibile approdo di Max in Ferrari, si sommano le dichiarazioni dello stesso Verstappen.

Non penso che accadrà”, ha dichiarato nel corso di un’intervista a Ziggo Sport, alla domanda di un possibile futuro accanto a Leclerc. “Con lui vado d’accordo, si tratta di correre in modo duro ma fa parte del gioco. Non ha in nessun modo un’influenza sulla possibilità che io possa avere un sedile in Ferrari, però non credo che accadrà.

Non dovresti avere, uno accanto all’altro, due piloti potenzialmente numeri 1. E lui non mi sembra una lumaca, no?”.

F1, Camilleri: no a Wolff nuovo Carey, veto una possibilità

Il futuro della Ferrari andrà costruito intorno a Charles Leclerc, come ribadito da Mattia Binotto. Dei big è l’unico a essere sotto contratto anche per il 2021 e l’obiettivo è di sviluppare un ciclo con Charles prima guida.

Honda può agganciare Mercedes

Un Verstappen la cui alternativa migliore, immaginando un futuro fuori da Red Bull, resta la Mercedes, dovesse davvero Hamilton accendere il mercato piloti e decidere di cambiare sfida.

Leggi anche: Binotto, Ferrari ha il miglior motore

Quella Mercedes che Max indica alla portata della power unit Honda, siamo vicini in termini di potenza, c’è pressione sul prossimo anno, ne abbiamo bisogno e dobbiamo alzare l’asticella. Tutti devono essere al loro meglio e lo stesso varrà per me.

Io sono pronto per il titolo, Honda è sulla strada giusta e speriamo di avere un buon inverno, ho visto un impegno enorme però ci serve un buon periodo invernale”.