Qualifiche Gp 70° Anniversario: super pole Bottas, Ferrari sprofondo rosso

Qualifiche Gp 70° Anniversario: super pole Bottas, Ferrari sprofondo rosso© 2020 Pool

Il finlandese è riuscito a battere Hamilton per appena 63 millesimi, prendendosi la pole. Hulkenberg gran 3°, Ferrari in difficoltà: Leclerc 8°, Vettel fuori in Q2

8 agosto 2020

Appena 63 millesimi tra i due, ma stavolta la più veloce delle due Mercedes è stata quella di Valtteri Bottas, bravissimo a prendersi il miglior tempo nelle qualifiche del Gran Premio del 70° anniversario. Beffato Lewis Hamilton, che scatterà in seconda posizione. Gran giornata per Nico Hulkenberg, che si è preso il terzo tempo, mentre giornata difficile per la Ferrari: Leclerc ha chiuso 8°, Vettel addirittura 12°.

Le qualifiche minuto per minuto

La zampata di Valtteri

La sparata decisiva di Bottas è arrivata proprio nel finale, quando le due Mercedes hanno tentato l'attacco al tempo con la gomma media. E' stato in questo frangente che il finlandese si è superato fermando il cronometro sull'1'25"154, battendo Hamilton come detto per appena 63 millesimi. Nonostante un distacco di quasi un secondo (0"928 per l'esattezza), altro grande protagonista di giornata è stato Nico Hulkenberg, gran terzo nel sabato di Silverstone. Un po' di delusione per Verstappen, solo quarto, davanti a Daniel Ricciardo, anche lui con gomma media ed anche lui ben messosi in mostra in queste qualifiche. Sesto tempo per Stroll, quindi Gasly e Leclerc, solo 8° (aveva chiuso 4° domenica scorsa a 1"124) con un distacco di 1"460 dal crono della pole. Quinta fila per Albon e Norris.

Hulk e Riccio, quelli che non ti aspetti

Nico Hulkenberg e Daniel Ricciardo, con tutto il rispetto per Bottas, sono state le sorprese di giornata. Il tedesco si è comportato benissimo in pista, riuscendo ad essere l'unico a stare sotto al secondo di distacco (Verstappen, quarto, ha rimediato 1"022, incredibilmente lo stesso identico distacco di sabato scorso, quando però aveva chiuso terzo) e portando la Rp20 in terza posizione. Un risultato straordinario per il tedesco, che è riuscito a regolare anche il compagno di squadra Stroll rifilandogli ben tre decimi. Nico fa bene a sognare il podio, ma oltre ad un Verstappen agguerrito dovrà fare i conti anche con il suo collo: non avendo più corso, alla lunga potrebbe soffrire di affaticamento. Tuttavia, oggi fa bene a godersi il risultato, così come Ricciardo, che ha portato la Renault in quinta posizione: risultato non scontato per la "giallona", che dopo un buon passo gara mostrato nelle libere di ieri si augura di fare una corsa solida dopo il 4° posto di domenica scorsa. Menzione d'onore anche per Gasly: alla luce dell'eliminazione in Q1 del compagno di squadra Kvyat, il suo settimo tempo è un ottimo risultato.


Q2: Vettel è fuori!

Situazione curiosa nel segmento centrale di qualifica, perché praticamente tutti sono andati a provare il giro con la gomma media, ad eccezione di Verstappen, che ha scelto di giocarsi addirittura la carta della gomma dura. Tentativo disperato con la rossa per Vettel nel finale, ma niente da fare: il tedesco è rimasto escluso con il 12° tempo (diventato 11° dopo la penalità ad Ocon), dietro ad Ocon e davanti a Sainz, Grosjean e Russell, l'altro a provare il giro con gomma morbida.

Q1: Sprofondo Alfa

Tanta fatica per Vettel, che nel Q1 aveva portato a casa appena il 14° tempo. Sufficiente però per passare almeno il taglio verso la Q2, un taglio in cui sono rimasti invischiati Kvyat, Magnussen, Latifi, Giovinazzi e Raikkonen, in quest'ordine. Per le Alfa Romeo-Sauber, dunque, continua il periodo nero: sesta esclusione di fila in Q1 per entrambe le vetture e di nuovo ultima fila intera per le due C39.

La griglia di partenza


Fila 1:  1. Valtteri Bottas (Mercedes) 1'25"154          2. Lewis Hamilton (Mercedes) +0"063
Fila 2:  3. Nico Hulkenberg (Racing Point) +0"928           4. Max Verstappen (Red Bull) +1"022
Fila 3:  5. Daniel Ricciardo (Renault) +1"143          6. Lance Stroll (Racing Point) +1"274
Fila 4:  7. Pierre Gasly (AlphaTauri) +1"380       8. Charles Leclerc (Ferrari) +1"460
Fila 5:  9. Alexander Albon (Red Bull) +1"515          10. Lando Norris (McLaren) +1"624
Fila 6: 11. Sebastian Vettel (Ferrari)     12. Carlos Sainz (McLaren) 
Fila 7:  13. Romain Grosjean (Haas)        14. Esteban Ocon (Renault) (3 posizioni di penalità)
Fila 8: 15. George Russell (Williams)          16. Daniil Kvyat (AlphaTauri)    
Fila 9: 17. Kevin Magnussen (Haas)     18. Nicholas Latifi (Williams)
Fila 10. 19. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Sauber)               20. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Sauber)

    

   


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi