Una penalità, anzi due, destinate a far discutere. Lewis Hamilton prima della gara ha scelto di provare la partenza più avanti del solito, oltre la piazzola prevista. Dopo ne ha fatta un'altra, nello stesso punto, rimediando due penalità da 5" ciascuna.

Vettel: "Il problema è tutta la macchina"


Lo sfogo di Lewis

L'inglese è arrabbiato, e nel post-gara ha detto a Sky Sports F1: "Devo rivedere quali sono le regole e capire cosa ho sbagliato esattamente. Sono abbastanza sicuro che nessuno prima abbia mai ricevuto due penalità di cinque secondi per una cosa così ridicola. Non ho messo in pericolo nessuno, in questi anni lo avrò fatto in un milione di piste e non se ne è mai discusso. Dovevo aspettarmelo, stanno provando a fermarmi, ma va bene. Devo mantenere la testa bassa, stare concentrato e vedere che succede. Ogni volta che una squadra è davanti è sempre sotto la lente d'ingrandimento, ogni cosa che abbiamo sulla nostra macchina viene controllato, anche tre volte. Stanno cambiando le regole, come quelle sul motore, e tante altre per mantenere la competizione avvincente, suppongo. Comunque ok, non è che non ho mai incontrato difficoltà prima d'ora, teniamo giù la testa, continuiamo a combattere, continuiamo a fare il nostro miglior lavoro e ad essere più trasparenti, immacolati".

Leclerc: "Soddisfatti, aggiornamenti nella prossima gara"

Toto e l'interpretazione

Toto Wolff si è detto parzialmente d'accordo con la penalità, sottolineando però l'aspetto dell'interpretazione: "Hanno detto che non era il posto giusto per cominciare a schierarsi, sono d'accordo, ma le note dicono che puoi iniziare dopo le luci a destra, quindi è un qualcosa di aperto all'interpretazione. Verificheremo internamente come le cose sono andate storte e per quale motivo Lewis era lì, ma tutto sommato pensiamo che la penalità sia un po' pesante.

Si tratta di una norma interpretabile e di una penalità inverosimile. Gli stewards sostengono che quello non era il posto per provare la partenza e sono d’accordo ma nelle note degli stewards c’è scritto che si possono fare le partenze dopo le luci sulla destra e questo è quello che Hamilton ha fatto. Mi sembra sia un caso inedito e potrebbero esserci discussioni con la direzione di gara. Penso che a volte le cose vadano male perché sei il pilota di punta e ogni tanto devi accettare che ti capitino cose così. In Mercedes si vince e si perde insieme, vedremo come migliorare, diventeremo più forti".

Lewis, attenzione alla Superlicenza!

Allison, responsabilità condivise

Sulla questione si è espresso anche James Allison, il direttore tecnico della Mercedes, che l'ha presa con il sorriso: "Colpa solo di Lewis? No, la colpa è ancora nostra! Forse la responsabilità è stata di Lewis nel primo caso, ma successivamente è anche nostra perché dovevamo renderci conto della situazione e dirgli di non rifarlo, impedirglielo, in questo modo ci saremmo risparmiati almeno la seconda penalità. Non siamo stati attenti. Anche se prima della gara, Hamilton ha deciso di fare le partenze più avanti rispetto al solito".

Bottas: "Devo continuare così, mancano ancora delle gare"