La rabbia, la frustazone per avre buttato una rimonta all'ultimo giro. Charles Leclerc è furioso come non mai alla fine del GP di Turchia e il suo team radio è senza controllo. Così perde la pazienza e travolge i box Ferrari con la sua furia: "Sono uno stupido, ho fatto un errore terribile! Sono un c*****e, sono un c*****e!" 

Il 4° posto e il soprasso di Vettel negli ultimi istanti di gara sono un fallimento per il monegasco dopo aver corso gli ultimi giri all'ultimo gradino del podio, tallonando Perez come non mai. Qualche errore di troppo, una voglia esagerata di finire alle spalle di Hamilton: questi gli errori principali che lo hanno fatto andare lungo in pista e gli hanno fatto perdere secondi preziosi. E infine in extremis quell'attacco a tutto gas alla Racing Point: in un colpo solo si è fatto superare non solo da Checo ma anche dal compagno di scuderia, finendo così fuori dal podio e vanificando la rimonta dal 12° posto in griglia di partenza.

Binotto pur di far vincere la Ferrari: "Magari ora non vado neanche in Bahrain..."

Il team radio di Leclerc senza controllo

"Ottimo lavoro Charles, un gran lavoro", il commento via radio dal box della Rossa. Ed è propio qui che il giovane monegasco esplode: "Ma quale buon lavoro, ho fatto un lavoro di m***a, un f*****o lavoro di merda, un lavoro di m***a: è così e basta". "Stai tranquillo Charles, è un bel risultato va bene così", aggiunge Binotto collegato direttamente da Maranello vista l'assenza in Turchia. "No, stai tranquillo un c***o. Non dire così sono un un c*****e, un c*****e! Sono un f*****o stupido", risponde ancora via radio. Il team principal però non batte ciglio e chiude perentorio a Leclerc: "Basta Charles, porta la macchina ai box". E Leclerc risponde: "Si, la macchina ce la farò. Sarei un doppio c*****e se non ci riuscissi dopo la bandiera a scacchi".

Vettel: "Sorprendente il podio proprio nel finale, potevamo anche vincere"

Smaltita la rabbia, i complimenti per Seb

Quella doppietta Ferrari possibile sul podio sfuggita negli ultimi 5,3 km fa troppo male a Charles.  Ma passato il momento di ira totale, Charles trova la forza di commentare in maniera più pacata la gara e di congratularsi con Vettel: "Non ho le parole giuste che mi vengono in mente da dire davanti alla tv. Secondo me ho riassunto bene nel mio team radio. Sono delusissimo, ora ho solo molta delusione in testa. Sicuramente sono stato molto bravo per una parte della gara, però nell'ultimo giro ho buttato tutto nel cestino: il lavoro era fatto tutto prima. Sono deluso e mi dispiace per il team perchè potevo portare a casa un secondo posto.

Dall'altro lato anche se sicuramente non si vedrà adesso sono contento per Seb, perché se lo meriata, ha avuto un anno difficile. Fare il primo podio per lui vale tanto e sono contento, poi è buono anche per la squadra. Però ora posso essere solo deluso dopo quello che ho fatto".

GP Turchia, la gioia di Hamilton: un fiume in piena dopo il traguardo