Addio Racing Point, ben tornata Aston Martin! Il 2021 sancisce definitvamente il rientro nella classe regina del motorsport a quattro ruote, della Casa britannica propiziato a inizio del 2020 grazie all'ambizione di Lawrence Stroll che, dopo aver rilevato l'allora Force India, si è messo a capo di una cordata di investori che ha preso la guida del marchio di Gaydon per intraprendere un nuovo progetto competitivo in F1.

L'avventura che, come noto, è un operazione di rebrandig delle strutture della Racing Point, è costata il taglio al programma  - di successo -  del WEC del Costruttore brintannico, ma che rappresenta un'opportunità enorme visto il palcoscenico gllobale che solo il Circus può offire.

La vettura che l'Aston Martin Formula One Team, affidata a Lance Stroll e al neo acquisto e quattro volte Campione del Mondo di F1, Sebastian Vettel, verrà presentata a febbraio e una delle curiosità maggiori che la riguara è la livrea. La monoposto, visto il regolamento tecnico pressoché identico al 2020, sarà una evoluzione della RP20, ma con tutta probabilità non sarà più tinta del rosa dettato dallo sponsor BWT, ma del verde tipico delle auto inglesi da corsa di un tempo. Staremo a vedere.

Le dichiarazioni

Lawrence Stroll, Presidente Esecutivo di Aston Martin Lagonda, ha dichiarato: “La Formula 1 è una piattaforma estremamente potente che giocherà un ruolo chiave nella strategia di Aston Martin e nel percorso evolutivo dell’azienda. È uno sport veramente globale con un pubblico enorme che crediamo possa aiutare a far brillare ulteriormente il marchio e aumentare ulteriormente la sua desiderabilità in tutto il mondo. Questo è un marchio che ha già avuto un enorme successo negli sport motoristici internazionali di alto livello come la 24 Ore di Le Mans - e ora abbiamo l'opportunità di scrivere una nuova pagina nei libri di storia. E’ una prospettiva estremamente eccitante per chiunque sia un amante del marchio Aston Martin, per i fan della Formula 1 e dello sport stesso".

Otmar Szafnauer, CEO e Team Principal, ha dichiarato: "Abbiamo avuto quasi un anno per prepararci e raggiungere questo momento e non vediamo l'ora di vedere la reazione quando finalmente sveleremo la nostra nuova identità come Aston Martin Formula One Team. Rappresentare un marchio così iconico è un enorme privilegio per ogni membro del team. Ci siamo guadagnati una meritata reputazione per aver puntato oltre l’orizzonte, quindi siamo fiduciosi di poter rendere orgoglioso il nome dell'Aston Martin fin dall'inizio. È l'inizio di un nuovo viaggio e posso percepire un'energia in più nella squadra, con la determinazione a spingere le prestazioni più che mai. In combinazione con alcune delle menti più creative del settore, una mentalità da vero corridore e lo spirito di volontà che ci ha servito così bene nel corso degli anni, abbiamo tutte le ragioni per essere entusiasti del futuro".