Per usare termini calcistici, Alexander Albon, almeno per il 2021, starà in panchina. Ufficialmente sarà terzo pilota Red Bull, quasi sempre dietro alla squadra sui campi di gara per subentrare nel caso uno dei piloti titolarI non dovesse essere in grado di correre. Per tenersi in allenamento però, l'anglo-thailandese disputerà qualche tappa del campionato DTM.

Binotto sul 2021: tra gerarchie in squadra e posti di lavoro da salvare

Anche Lawson nel DTM

Un anno totale di inattività sarebbe stato "pericoloso", per cui a Milton Keynes hanno optato per un campionato che nel 2021 darà il benvenuto alle GT3. In attesa di conoscere con quale team ed in quali tappe, Helmut Marko ha detto: "Il DTM è un campionato assoluto livello, le GT3 sono una piattaforma interessante. Una vera sfida, sia per i piloti di successo come Alex Albon che per il più giovane Liam Lawson". Lawson è un giovane pilota del vivaio Red Bull, che compirà 19 anni il prossimo 11 febbrario, il quale sarà impegnato anche lui nel DTM.

Buone prospettive per il 2021

Ovviamente soddisfatto Gerard Berger, che sta provando a risollevare una categoria che nel 2020 ha vissuto giorni difficili. In attesa di Jenson Button, che ha presentato un'iscrizione con un suo team, l'austriaco si gode la notizia: "Albon è giovane, ambizioso e rappresenta un'incredibile aggiunta per il DTM. Piloti come lui, come il tre volte campione René Rast, professionisti delle gare GT e giovani talenti come Lawson sono un grande mix per il DTM del 2021. E' tutto ciò che volevo".