Il mondiale 2021 è cominciato male e proseguito peggio. La stagione è ancora lunga, ma Sebastian Vettel vuole svoltare il prima possibile nella nuova avventura con la Aston Martin. Prima i test sfortunati in Bahrain, con guasti sulla AMR21 che gli hanno impedito di aumentare la conoscenza della nuova vettura, e poi due GP da dimenticare tra errori, penalizzazioni ed un pizzico di sfortuna. Dal GP del Portogallo, il tedesco si aspetta ovviamente di più.

GP Portogallo, Leclerc: "Bello quando il lavoro si rispecchia nei risultati"

Due weekend da dimenticare

Per quanto la strada sia in salita, il Vettel che si è presentato a Portimao in conferenza stampa ha dato l'impressione di essere fiducioso: "Ad Imola ero più contento della macchina rispetto al Bahrain. La sentivo meglio e questo migliora percorrendo a mano a mano più chilometri. In Italia abbiamo avuto sfortuna, ho bisogno di un weekend pulito in Portogallo, a cominciare dalle sessioni di prove libere e poi un Gran Premio senza difficoltà. Cerchi sempre di fare del tuo meglio, i primi due fine settimana non hanno mostrato cosa possono fare la macchina ed il pilota. Voglio dimostrare che possiamo fare di più e sono entusiasta di vedere di persona cosa possiamo ottenere in questa stagione".

Regolamento sportivo, novità per i test di Abu Dhabi

Sprint Race? Se piace...

Interrogato sulla Sprint Race, Sebastian ha risposto dicendo che prima bisogna sperimentarlo e solo dopo trarre conclusioni: "Il weekend sarà più intenso, avremo meno tempo per provare, ma sarà lo stesso per tutti. Dobbiamo vedere come funziona e se alle persone piace questo formato, perché non farlo?"

GP Portogallo, la seconda volta di Portimao