Ultima sessione di prove libere per il GP Francia andata in archivio con il miglior tempo di Max Verstappen. L'olandese ha fatto meglio della Mercedes di Bottas, mentre la Ferrari ha chiuso con Sainz 3° e Leclerc 11°.

Mekies: "Non ci aspettiamo la pole"

Red Bull e Ferrari scariche

Cielo nuvoloso ma al momento scongiurate le possibilità di pioggia per il sabato pomeriggio, con temperature leggermente inferiori alle attese in una sessione in cui abbiamo visto innanzitutto le scelte adottate dalle squadre, con Red Bull e Ferrari che si sono decise a scendere in pista con la versione dell'ala posteriore più scarica. I bibitari hanno scelto la configurazione a cucchiaio utilizzata ieri da Verstappen (Perez invece aveva girato con un'ala più carica), la stessa portata a Baku. Pure la Ferrari ha deciso di affrontare l'ultima sessione di libere con la versione che garantisce meno resistenza all'avanzamento, anche in questo caso quella a cucchiaio. Per quanto riguarda le SF21, da segnalare anche la scelta dell'ala anteriore: il Cavallino ha deciso di promuovere la nuova versione portata in Francia.

Cedimenti a Baku, Pirelli: valori inferiori ma squadre in regola

Max fa la differenza

La lista dei tempi ci ha consegnato un Verstappen in gran spolvero, con l'olandese in grado di fermare il cronometro sull'1'31"300. La Red Bull numero 33 ha rifilato 0"747 a Valtteri Bottas, 2°, facendo una gran differenza nel terzo settore: in quel tratto di pista, Max rifila a tutti quanti almeno mezzo secondo. Terzo tempo in graduatoria per un ottimo Carlos Sainz, che ha rimediato 0"895 finendo davanti a Perez (0"938) ed a Lewis Hamilton, 5° a 0"966 e molto deluso dalla situazione. Seguono Norris, Alonso, Ocon, Gasly e Ricciardo, mentre Charles Leclerc non è riuscito a mettere a segno un giro "pulito" chiudendo così 11° a 1"520.