Albon in Williams da uomo Red Bull, Horner: "Lo seguiremo da vicino"

Albon in Williams da uomo Red Bull, Horner: "Lo seguiremo da vicino"© P.Platzer/Red Bull

L'opportunità di correre con le nuove monoposto è fondamentale per Albon, che resterà legato al mondo Red Bull pur essendo pilota Williams nel 2022

Fabiano Polimeni

8 settembre

Se il legame tecnico si farà ancora più stretto dal prossimo anno, nella nuova Williams non ci saranno influenze Mercedes. La scelta autonoma prodotta da Jost Capito sul nome del pilota da affiancare a Nicholas Latifi segna una separazione all'idea di una Williams squadra satellite di quel di Brackley.

Alex Albon arriva dal mondo Red Bull, una libera uscita per tornare al volante da titolare, restare attivamente in Formula 1 ma pur sempre legato agli austriaci (la t-shirt AlphaTauri nella foto ufficiale Williams è un primo indizio). Si prospettano scenari di sponsorizzazione a supporto della Williams, in quali forme lo scopriremo verso il 2022. 

Leggi anche: Binotto: "Monza gara difficile, proveremo a dire la nostra"

Così, fuori George Russell, dentro Albon, non Nick De Vries, come avrebbe gradito Toto Wolff. A suo modo è una "vittoria" di Red Bull nell'aspro muro-contro-muro di questo 2021, dal piano sportivo a quello regolamentare, tecnico, fino all'ambito politico e di mercato.

Parcheggio attivo e con potenziale 

Red Bull ha confermato come il rapporto con Albon proseguirà e contempla future opzioni. Il 2022 non poteva essere di rientro in AlphaTauri, dove Tsunoda - protetto Honda - avrà una seconda opportunità per giustificare il sedile in Formula 1. Dopo, chissà per Albon. Sullo sfondo, le dinamiche di mercato che interessano la stessa Red Bull, un Perez confermato solamente per un anno.

In questo scenario, 'piazzare' Albon in griglia, a scoprire le nuove monoposto 2022, è un bel colpo per tenere in stand-by l'ango-thailandese.

Il contributo allo sviluppo

"Abbiamo un'altissima considerazione di Alex e, con la nostra formazione 2022 determinata, l'obiettivo era di aiutarlo a trovare un sedile in un'altra squadra, dove avrebbe potuto percorrere più chilometri al volante e guadagnare esperienza. Siamo felici di esserci riusciti con Williams", le parole di Horner.

"Alex è stata una risorsa di enorme valore nel ruolo di pilota di riserva e di test, aiutandoci a introdurre prestazione dal lavoro al simulatore a ogni week end. Per la sua carriera, però, era importante non passare un'altra stagione fuori dalla Formula 1. Assicurato il posto in griglia il prossimo anno, siamo felici di vederlo realizzare quest'opportunità e seguiremo da vicino i suoi progressi".

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi