Un finale emozionante, il colpo giusto al momento giusto. Lando Norris si prende la pole position al termine delle qualifiche del GP di Russia, beffando un Carlos Sainz che alla fine deve accontentarsi della seconda casella. Terzo un gran Russell.

Che Q3!

Succede tutto nei minuti finali, quando dopo un tentativo su intermedia i piloti vanno ai box a mettere le slick. Il primo a farlo è Russell, che va dentro senza neanche provare un tentativo con le intermedie. Alle slick ci vuole un po' per entrare in temperatura, ma poi cominciano a funzionare: anche Hamilton va ai box, ma nell'entrata sbatte, rompe l'ala e perde tempo preziosissimo, che gli toglie minuti per scaldare bene la gomma. Chi ci riesce per bene invece è Norris, che riesce sotto la bandiera a scacchi un gran 1'41"993, beffando l'amico Carlos Sainz, che deve accontentarsi della seconda posizione. Di nuovo applausi per George Russell, gran terzo e con la soddisfazione di essersi messo dietro un Hamilton che nel suo ultimo tentativo finisce in testacoda nel terzo settore, vanificando la possibilità di partire più avanti della quarta casella. Terza fila per Ricciardo ed Alonso, quarta per Bottas e Stroll, quinta per Perez ed Ocon.
 

Q2: Sainz rischia

Gruppo molto ravvicinato nei tempi, per un accesso alla top ten molto tirato: ce la fa Sainz, che si qualifica a discapito di Vettel per appena 52 millesimi. Insieme al tedesco fuori le due AlphaTauri di Gasly e Tsunoda, non girano invece Latifi e Leclerc, che dopo essere scesi in pista nel Q1 evitano di farlo nel Q2, consapevoli della penalità in arrivo per loro per la sostituzione del motore.

Q1: Max non gira

Scelta opposta tra Ferrari e Red Bull: il Cavallino sceglie di girare con Leclerc, mentre il team di Milton Keynes preferisce scendere in pista solo per un giro e poi rientrare subito ai box, con l'olandeseche chiude il suo sabato senza far segnare alcun tempo. Nonostante la pista umida, nessuna sorpresa nel Q1: fuori Raikkonen, Schumacher, Giovinazzi e Mazepin oltre a Verstappen.
 

I tempi

 

La griglia di partenza

Fila 1: 1. Lando Norris (McLaren) 1'41"993 2. Carlos Sainz (Ferrari) +0"517
Fila 2: 3. George Russell (Williams) +0"990 4. Lewis Hamilton (Mercedes) +2"057
Fila 3: 5. Daniel Ricciardo (McLaren) +2"163 6. Fernando Alonso (Alpine) +2"221
*Fila 4: 7. Valtteri Bottas (Mercedes) +2"717 8. Lance Stroll (Aston Martin) +2"963
Fila 5: 9. Sergio Perez (Red Bull) +3"33410. Esteban Ocon (Alpine) +3"872
Fila 6: 11. Sebastian Vettel (Aston Martin) 12. Pierre Gasly (AlphaTauri)
Fila 7: 13. Yuki Tsunoda (AlphaTauri) 14. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)
Fila 8: 15. Mick Schumacher (Haas) 16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)
Fila 9: 17. Nikita Mazepin (Haas) 18. Nicholas Latifi (Williams)
Fila 10: 19. Charles Leclerc (Ferrari)20. Max Verstappen (Red Bull)
 
*Valtteri Bottas retrocesso in 17esima posizione per cambio di power unit.