Ferrari, filming day a Monza per il pacchetto destinato a Barcellona

Ferrari, filming day a Monza per il pacchetto destinato a Barcellona© Getty Images

Nel GP Spagna sulla F1-75 debutteranno una serie di aggiornamenti che la squadra ha preferito testare prima a Monza nel secondo ed ultimo filming day stagionale previsto dal regolamento

Matteo Novembrini

3 giorni fa

C'è una Ferrari in pista a Monza. Il GP d'Italia si correrà tra circa quattro mesi, ma intanto il Cavallino Rampante è già in Brianza per sfruttare il secondo ed ultimo filming day a disposizione nell'arco della stagione. Un totale di 100 chilometri, il massimo concesso dal regolamento, con alla guida Charles Leclerc per deliberare il pacchetto di aggiornamenti che debutterà sulla F1-75 nel fine settimana del GP di Spagna.

Statistiche: nessuna vittoria Ferrari nel "giorno" di Villeneuve

Prove aerodinamiche per la Rossa

A Maranello si è deciso di ricorrere all'ultima delle due giornate a disposizione per le riprese televisive (la prima era stata sfruttata prima dell'inizio dei test invernali, a febbraio) perché la Rossa punta molto sulle novità programmate per Barcellona. Si tratta di una serie di upgrade piuttosto corposi (si parla di fondo, pance ed altre soluzioni nell'ottica di migliorare complessivamente la macchina, trovando possibilmente un'efficienza aerodinamica migliore e diminuendo il peso della vettura) che la Ferrari ha deciso di testare subito, senza aspettare le prime prove libere del GP di Spagna. Arrivare già con qualche dato è importante, anche perché un macro-sviluppo deve essere sempre analizzato fino in fondo. In questo senso a Maranello si è presa una strada diversa rispetto alla Red Bull, che invece ha preferito contingentare alcune novità, introducendo qualcosa di nuovo già ad Imola per aggiornare ulteriormente la RB18 al Montmelò. Attenzione poi a non confondere parti specifiche per alcune piste, come quelle di Miami, con gli aggiornamenti veri e propri.

Vettel si interroga: "Correre in F1 è la cosa giusta?"

E il motore?

Con soli 100 chilometri (meno di 20 giri a Monza) a disposizione non si potranno fare prove di lunga durata, anche perché l'obbligo di utilizzare pneumatici Pirelli "Demo" non permetterà di effettuare dei veri e propri test, tuttavia raccogliere le prime informazioni sul nuovo pacchetto è già qualcosa, anche perché il tracciato lombardo è molto indicato per prove aerodinamiche concentrate sull'efficienza. Il filming day tra le 9 e le 13 poi potrebbe nascondere qualche mappatura un po' più "spinta" del motore, se non addirittura dei piccoli interventi: ufficialmente lo sviluppo delle power unit è congelato, tuttavia giustificando alcune novità legate all'affidabilità si può intervenire "sbloccando" un po' di prestazione.

Sainz verso la gara di casa con in mente una vittoria

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi