Una sessione servita a verificare alcune novità aerodinamiche e il comportamento delle gomme (specie le Pirelli ultrasoft) la prima a Montreal che ha comunque visto svettare le Mercedes, in particolare Hamilton che con le supersoft ha segnato il giro più veloce per 0"331 su Rosberg però con le ultrasoft. Interessante comunque che il tedesco abbia effettuato 22 giri sullo stesso set (19 invece Grosjean) senza decadimento esagerato. 30 giri totali per lui al pari di Bottas e Wehrlein.

Terzo tempo a 0"488 per Vettel (supersoft) seguito da Verstappen e da Raikkonen rispettivamente a 0"798 e 0"863 (quindi solo 65 millesimi fra i due) con le mescole soft e supersoft. Sempre con le supersoft Bottas si è messo 6° a 1"546 seguito (in alternanza continua fra mescole supersoft e soft) da Hulkenberg, Sainz, Perez e Alonso tutti a oltre 1"7 dal vertice. Peraltro fra Hulkenberg 7° e Ricciardo 11° ci sono solo 27 centesimi.

Ricordiamo che comunque potete trovare qui tutti i riscontri cronometrici e che le prove riprenderanno alle ore 20 italiane, sempre seguite dalla nostra cronaca diretta.

La nostra cronaca

ore 17.30 - Si concludono le prove con Rosberg appena dietro Hamilton ma comunque in grado di completare 30 giri, di cui 22 sullo stesso set di gomme ultrasoft. A seguire sono Vettel, Verstappen, Raikkonen, Bottas, Hulkenberg, Sainz, Perez e Alonso.

ore 17.20 - Molti cercano di verificare il comportamento delle varie mescole sulla distanza, e intanto Vettel sale 3° con 1'15"243 e gomme supersoft, mentre Raikkonen deve alzare il piede per non toccare le barriere in uscita alla esse 8-9, che sfiora. Intanto la Renault di Magnussen è ferma ai box per un probabile problema elettrico.

ore 17.10 - Hamilton abbassa il suo crono a 1'14"755, Rosberg gli si accoda nuovamente con 1'15"086, mentre dalla Williams arriva conferma che sia stato un problema al DRS a causare l'incidente di Massa.

ore 17.00 - Dopo un lungo di Hamilton all'ultima chicane, Rosberg va al comando con 1'15"746 e gomme ultrasoft, ma poi Hamilton ci riprova e segna il miglior tempo con 1'14"980 e gomme supersoft.

ore 16.50 - Sempre Raikkonen davanti, ma alle sue spalle si portano Bottas e Sainz.

ore 16.40 - Tanti piloti pronti a fine pitlane quando si riparte, con Rosberg davanti a tutti, poi però rientrano tutti subito ai box e la pista resta vuota per un po'.

ore 16.30 - Arrivano altri crono e davanti si porta Raikkonen in 1'16"138 (gomme supersoft) precedendo Verstappen, Vettel e Massa. Ma quest'ultimo perde la macchina alla frenata della prima curva e va a sbattere, causando l'interruzione con bandiera rossa.

ore 16.20 - Ricciardo si porta davanti a tutti con il tempo di 1'18"430, ancora alto perché la pista è sporca (è un tracciato semipermanente). Lo seguono Haryanto e Rosberg, unici altri con un crono.

ore 16.10 - Tutti i piloti hanno effettuato almeno un giro di controllo, ma l'unico a completarne uno cronometrato è Rosberg, che segna 1'30"434. Gomme soft e ala posteriore "a banana" sulla sua Mercedes.

ore 16.00 - Iniziano le prove libere ma ci vuole qualche secondo prima che entrino in pista Grosjean e Palmer per primi.

ore 15.50 - C'è bel tempo a Montreal quando mancano pochi minuti all'inizio della prima sessione di prove libere.

Introduzione

Iniziano alle ore 16 italiane (le 10 in loco) le prime prove in preparazione al GP del Canada, settima prova del campionato mondiale F1 2016. Prove che come di consueto seguiremo con la nostra cronaca diretta, sia qui sul web che sul nostro canale specifico Twitter @autosprintLIVE.

Si torna sul tracciato semicittadino di Montreal dedicato a Gilles Villeneuve, che si snoda per 4.361 metri sull'isola di Notre Dame. Parliamo più approfonditamente qui delle caratteristiche del circuito, che per via degli allunghi alternati a curve piuttosto lente risulta gravoso sui freni ma anche dal punto di vista dei consumi.

Ricordiamo comunque che sono presenti due zone di attivazione dell'ala mobile, vale a dire i rettilinei principali prima e dopo la "esse" costituita dalle curve 13 e 14 (cioè le ultime del giro) e che anche in questa occasione (come allo scorso GP di Monaco) la Pirelli ha portato le mescole più morbide della gamma 2016, quindi la ultrasoft viola, la supersoft rossa e la soft gialla.

Tutti gli orari del GP F1 del Canada.

La cronaca "live" con Twitter