F1 LIVE GP Ungheria in diretta: cronaca, commenti e risultati

F1 LIVE GP Ungheria in diretta: cronaca, commenti e risultati© Getty Images

Scatta il GP all'Hungaroring, l’undicesimo round del Campionato del Mondo di F1 2021. Segui la diretta testuale con Autosprint dalle 15

Redazione

1 agosto

 

Monoposto accese e asfalto bollente per il GP d'Ungheria, che dalle 15 darà il via all'undicesimo round del Campionato del Mondo di F1 2021, l'ultimo prima delle vacanze estive. Sul tracciato dell'Hungaroring sarà una gara in cui ci si aspetta che Hamilton e Verstappen diano tutto e anche di più prima di mettere i piedi in ammollo al mare, soprattutto dopo la bufera che li ha visti coinvolti nell'incidente a Silverstone.

La pole position di Hamilton, la 101esima in carriera, ha caricato tantissimo l'inglese che non vede l'ora di alzare anche qui il trofeo che vale un nuovo record del Circus: la nona vittoria in Ungheria, mai raggiunta da nessun'altro. Ma dopo la determinazione (e la delusione) mostrata nelle qualifiche da Verstappen, acclamato da un pubblico in tribuna tutto arancione e in visibilio per lui, non sarà una passeggiata per Lewis.

Dietro Mercedes e Red Bull, c'è l'AlphaTauri di Gasly seguito dalla McLaren di Norris: i due autori di una bellissima qualifica. La Ferrari partirà proprio dietro di loro con Leclerc e dovrà cercare di accaparrarsi sin da subito una partenza in rimonta spettacolare, visto che Sainz sarà solo 15° dopo l'incidente in Q2.

La profezia di Wolff: "Strike al via tra Mercedes e Red Bull: Gasly sarà 1°"

GP d'Ungheria, le possibili strategie

La gara da 70 giri si preannuncia estremamente tattica viste le scelte diverse di Mercedes e Red Bull, le due contendenti alla vittoria. Le prime partiranno con le medie, mentre le seconde con le soft: un rischio per il team di Milton Keynes con le temperature caldissime della pista che aumentano il rischio di degrado fin dai primi giri. Per evitare di finire le gomme, Verstappen e Perez potrebbero preferire una strategia a due soste invece che una, al contrario di Hamilton e Bottas. La difficoltà dei sorpassi all'Hungaroring, con lo spettro dell'incognita meteo, sulla carta vede come favorite comunque la prima fila occupata delle Frecce Nere.

Pirelli, per il GP a Budapest, ha portato le mescole C2 (bianca, dura), C3 (media, gialla) e C4 (rossa, morbida).

"I piloti che partiranno su Medium hanno una maggiore flessibilità, il che potrebbe portare loro un vantaggio, ma la strategia a due soste è leggermente più veloce sulla carta quindi chi prenderà il via con la mescola più morbida avrà tutte le possibilità di provare qualcosa di diverso viste le molteplici strategie possibili. Mercedes e Red Bull hanno adottato un approccio molto diverso, quindi sarà affascinante vedere come si svilupperà questa battaglia tra la prima e la seconda fila della griglia, ha detto Mario Isola, responsabile Racing Pirelli.

Sono 4 le possibili combinazioni a seconda di uno o due soste e della mescola di partenza:

1) Chi parte con le soft rosse, potrà scegliere due soste, e avrà 17-23 giri in canna prima di andare ai box, passare alle hard bianche per i restanti 45-50 giri e poi finire l'ultimo stint con le medie per finire la gara con la strategia più veloce;

2) I team che sceglierano la tattica a una sosta partendo con le medium potranno decidere di concludere la gara montando poi al 30°-35° giro le bianche. Questa secondo Pirelli è una scelta molto vicina alla strategia più veloce;

3) Più lenta la scelta di effettuare due soste che prevede la partenza con le rosse per 15-20 giri e poi il cambio alle hard bianche per altri 50-55 giri fino al secondo pit stop per arrivare al traguardo per con le soft.

Indietro

2 di 2

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi