Come vanno le Pirelli 2020 dopo un’intera giornata di test? Mentre ad Abu Dhabi va in scena l’ultima sessione dell’anno – fatto salvo il supplemento di lavoro che il gommista avrà dopo i test di Formula 2, rivolto allo sviluppo delle 18 pollici – Romain Grosjean offre le prime impressioni sul comportamento delle nuove costruzioni e mescole.

“Le gomme sono diverse, ci sono aspetti positivi e altri negativi. Hanno cambiato molte cose e dobbiamo guardare al modo in cui assettiamo le macchine a assicurarci di estrarre il massimo da tutto.

Vettel: un confronto utile tra le gomme

Se sono molto contento delle nuove gomme e se risolveranno il problema del degrado quando segui un’altra macchina? No, non cambierà del tutto il problema. Su alcune mescole il degrado è stato miglior, aiuta anche poter usare pressioni più basse e sono i lati positivi, ma non ciò che sogneresti d’avere”, ha commentato il pilota Haas.

Non sarà l’optimum ma resta da capire se il progresso relativo sarà sufficiente a convincere i team a sposare la nuova via tecnica alla ricerca di una riduzione del degrado, del surriscaldamento e l’ampliamento della finestra di funzionamento.

Ocon, base solida da sviluppare

In pista, per la seconda giornata di test, molti gli avvicendamenti tra piloti titolari. L’eccezione, ovvia, in Renault, dove Esteban Ocon deve sfruttare al massimo il tempo in pista, lui assente dalla scena da 12 mesi.

L'editoriale del Direttore: Lo stile Ronaldo in chiave Ferrari

Dopo i 77 giri completati martedì, sarà insieme a Russell l’unico pilota a regalarsi un supplemento di azione. “È stata una prima giornata molto emozionante con il team Renault. Ho iniziato a capire come si comporta la RS19 e con il passare dei giri mi avvicinavo sempre più vicino al limite.

Leggi anche: I tempi e i giri completati nella prima giornata di test

È stata una gran sensazione tornare al volante di una monoposto di Formula 1, tutto il team mi ha dato un caloroso benvenuto.

Abbiamo una solida base sulla quale proseguire il lavoro domani e non vedo l’ora. Le prime impressioni sembrano positive, ed è stato anche piacevole provare le gomme 2020, però ci sono sempre cose da migliorare. Anche il motore per me è qualcosa di nuovo dopo un paio di stagioni, ha una buona potenza, poi ovviamente sul bilanciamento c’è sempre da lavorare. Credo abbiamo una solida base dalla quale partire”, ha commentato Ocon.

I piloti al volante del test-2 di Abu Dhabi

Mercedes

Russell

Ferrari

Leclerc

Red Bull

Albon

McLaren

Sainz

Renault

Ocon

Toro Rosso

Gasly

Racing Point

Stroll

Alfa Romeo

Giovinazzi

Haas

Fittipaldi

Williams

Nissany/Latifi