Non è certo dalla tv di casa Red Bull che Max Verstappen può ripetere quanto detto ai galà della FIA sul tema mercato piloti 2021.

L’obiettivo è, ovviamente, quello di vincere gare e titolo, tenendo d’occhio quanto accadrà sullo sfondo, i movimenti possibili di Lewis Hamilton, quel sedile in Mercedes che rappresenta l’alternativa a un futuro legato ancora a Red Bull. Lo scenario è assolutamente concreto e solo un’eventuale opzione Mercedes potrebbe scalfire la permanenza di Max con il team di Milton Keynes.

A Sport & Talk, su Servus TV, Verstappen sui rumours di mercato e gli incontri di Hamilton con Elkann, ridimensionati nella loro eco mediatica da Louis Camilleri, ha commentato: “Sì, ha incontrato la Ferrari ma si tratta di Lewis. A me va tutto bene, sono molto rilassato sul contratto. Ho buone sensazioni con questo team”.

L'editoriale del Direttore: Quando la passione va in passerella

Discussioni che, Helmut Marko, ha anticipato avverranno il più possibile con chi gestisce gli interessi di Max: “Parlerò con il suo manager, non vogliamo che sia un fardello per Max”.

Progetto RB16 in anticipo sui tempi

Dal mercato alle aspettative sul 2020, Marko ha parlato dello stato d’avanzamento del progetto RB16: “Abbiamo imparato la lezione e il prossimo anno non avremo nessuna scusa. La potenza della Honda è al top, Max è al top, adesso dovremo realizzare un buon telaio.

Leggi anche: Verstappen esclude un futuro in Ferrari con Leclerc

Al momento siamo due settimane in anticipo sulla tabella di marcia, va meglio di quanto non sia mai andata in passato”.

Dovrà essere un progetto vincente con regolarità, una necessità per convincere Verstappen della possibilità di costruire un futuro che porti al mondiale. Max ha colto al volo la chance per sottolineare le ambizioni 2020 di Red Bull quando si è parlato del GP d’Olanda a Zandvoort: “Speriamo di poter effettuare dei sorpassi con il tracciato aggiornato e speriamo di andare bene. Il prossimo anno ci auguriamo che ogni pista sia una pista Red Bull”.