Sarà un questione legata al “quando”, lo svolgimento del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. Il direttore generale della società di gestione del circuito ha confermato d’aver raggiunto un punto comune con F1 Group in merito allo svolgimento di due gare, come da tempo indicavano le indiscrezioni.

Spa riparte, via libera al GP del Belgio a porte chiuse

L’accordo certifica il superamento dello scoglio di tipo finanziario, ovvero, il “quanto” avrebbe dovuto pagare la Formula 1 al BRDC per l’organizzazione di un evento che sarà a porte chiuse ma dovrà sostenere i costi dell’ordinaria gestione, basti solo pensare ai commissari di pista. Le richieste inizialmente molto distanti tra Silverstone e F1 Group sono state superate, così via libera a ospitare due Gran Premi.

Saillant: Così riparte la F1

Sono lieto di confermare che Silverstone e la Formula 1 hanno raggiunto un accordo di principio per ospitare due gare a porte chiuse quest’estate.

A ogni modo, queste gare saranno soggette all’approvazione del governo, poiché la nostra priorità è la sicurezza di tutte le persone coinvolge e il rispetto ferreo delle normative legate al Covid-19”, ha commentato Pringle.

Le limitazioni all'accesso nel Paese

Sul governo si sposta l’obiettivo in ragione delle disposizioni recenti in materia di isolamento necessario per quanti in ingresso nel Regno Unito con voli internazionali. Un periodo di quarantena di 14 giorni una volta atterrati dovrebbe entrare in vigore entro fine maggio.

Binotto, impegno in Indycar insieme alla F1 è una delle opzioni

Tuttavia, secondo quanto riportato dalla stampa britannica, sarebbero ammesse delle eccezioni per provenienze da alcuni Paesi – con la Francia, ad esempio, su un fronte strettamente legato anche al turismo estivo – nonché per eventi sportivi. Le ultime notizie indicavano la possibilità di un isolamento di 5 giorni, nei quali effettuare più tamponi per verificare la negatività al coronavirus.

Fine luglio o rinvio

Tale condizione rende impossibile immaginare un primo GP a Silverstone subito dopo l’inizio in Austria, nonché il mantenimento della data inizialmente calendarizzata. Il tutto slitterebbe almeno di una settimana, al 26 luglio per il primo GP, a meno di non prevedere un avvio tutto mitteleuropeo della F1, tra Austria e Germania, Hockenheim possibile new entry.

Vorrei ringraziare tutti i tifosi che ci hanno sostenuto a fondo in questo percorso e assicurare loro che siamo determinati a fare tutto quel che potremo per aiutare la Formula 1 a mettere in piedi uno spettacolo quest’estate”, ha ribadito Pringle. Indicazione generica, la prossima estate, a supportare la tesi di una diversa calendarizzazione per due GP a Silverstone.