Mercedes, si cambia e a seguito dell'anticipazione scritta sulle pagine del Corriere dello Sport, ora arriva l'ufficialità. Dopo l’ultima, sostanziale, variazione di una struttura tecnica vincente con l’uscita di scena di Aldo Costa nel 2018, adesso tocca alla divisione HPP, Hgh Performance Powertrains di AMG, diretta da Andy Cowell.

Direttore generale da 7 anni, da 16 al lavoro nella struttura, può considerarsi l’uomo simbolo dei trionfi motoristici nell’era ibrida, l’architetto di un successo a mani basse tra 2014 e 2018, quando il vantaggio sulla concorrenza nello sviluppo della power unit è stato netto.

Sterzi a parte: Toto Wolff ha vinto il mondiale della serietà 

Vantaggi competitivi “aiutati” da buoni rapporti politici nel giungere a definire i regolamenti poi entrati in vigore nel 2014 - diranno molti -, ma non solo, anche innovazione e ricerca – come sul sistema HCCI – ed esplorazione delle zone grigie del regolamento (l’utilizzo dell’olio in camera di combustione).

Thomas a capo del progetto power unit F1

Dal prossimo 1 luglio subentrerà un “direttorio” al vertice di Mercedes-AMG HPP, tecnici con sede a Brixworth, casa delle power unit di Formula 1 e non solo. Cowell ha guidato il passaggio di consegne ai quattro tecnici che rivestiranno nuovi ruoli, resterà a supporto della struttura fino a inizio 2021 e avrà anche un ruolo di consulenza per Mercedes su un futuro importante progetto del quale non è dato ancora sapere i contorni.

27 anni senza Hunt: vita e carriera dell'alter ego di Lauda

Hywel Thomas sarà il nuovo direttore generale, responsabile della power unit di Formula 1, tecnico con pari “anzianità di servizio” in Mercedes-AMG HPP se confrontata con Cowell e ricorda il lavoro svolto accanto a Mario Ilien, Paul Morgan, fino alla struttura odierna.

Non solo progetto F1

Adam Allsopp è stato individuato quale direttore del powertrain della hypercar Project One e riporterà direttamente a Markus Shaefer, componente del CdA Daimler, responsabile per la ricerca all’interno del Gruppo: “La nostra squadra senior di leader in HPP conosce il business in profondità, sono fiducioso che guideranno in avanti la compagnia con energia e innovazione nei prossimi anni. Dalla Formula 1 alla Formula E, fino al Project One, sono responsabili di alcuni dei nostri più sfidanti e avvincenti sulla Ricerca e sviluppo, nel viaggio verso la mobilità a zero emissioni e nell’innalzare la nostra competenza digitale a un nuovo livello.

Vorrei ringraziare con una parola speciale Andy per il suo contributo in Mercedes negli ultimi 16 anni. La sua eredità in Mercedes non si misura semplicemente in gare e titoli mondiali vinti, è anche nello spirito competitivo e nell’ambizione ingegneristica che contraddistingue la squadra in HPP”, ha commentato.

Invariata la posizione del responsabile del progetto Formula E, il capo dell’ingegneria Pierre Godof, altri due componenti del direttorio Mercedes-AMG HPP sono Richard Stevens, capo delle operazioni, e Ronald Ballhaus, direttore dell’area Finanza e IT.

Wolff e la filosofia del dinamismo vincente

In una riorganizzazione profonda, non resta che attendere quello che sarà il nuovo ruolo di Toto Wolff nell’organigramma di Mercedes GP, con la possibilità che da direttore esecutivo adotti una posizione differente. Wolff a salutare l’uscita di Andy Cowell rendendo il giusto tributo alla parte giocata da HPP negli ultimi 6 campionati in F1: “La leadership di Andy della squadra HPP ha rappresentato un fattore chiave dei nostri successi nei campionati nelle ultime stagioni. Ha dato un contributo incredibile alla nostra eredità nel motorsport e ho apprezzato il nostro rapporto di lavoro dal 2013. Sono certo che si godrà grandi successi nella prossima sfida che deciderà di affrontare.

La nostra filosofia è sempre stata di un team vincente come un’organizzazione dinamica e il cambiamento è una componente naturale dello sviluppo di qualsiasi compagnia. Sono particolarmente lieto di aver lavorato insieme per creare una nuova struttura di leadership, costruita sui punti di forza profondi del team a Brixworth. Ci pone in una posizione molto forte per gli anni a venire, nei quali puntiamo a definire nuovi riferimenti in Formula 1 e Formula E”.

Marelli e OMP Racing, VISM è la prima maglia biometrica nelle corse