Divertito e non troppo deluso. Max Verstappen partirà comunque dalla prima fila in griglia domani, per il Gp della Stiria, seconda gara del Mondiale 2020. Come di consueto in queste qualifiche corse al limite dell'impossibile vista la forte pioggia è stato la spina sul fianco di Lewis Hamilton, con una lotta serrata in Q2 e Q3. Un testa a testa che alla fine ha vinto il pilota della Mercedes ma che ha gasato tantissimo l'olandese della Red Bull.

"La visibilità era orribile per le macchine che c'erano davanti, era difficile anche capire quando gli altri frenavano. Ma le condizioni erano uguali per tutti e ci siamo divertiti. Vediamo come andrà domani, la macchina è forte anche in condizioni da asciutto", ha detto ai microfoni di Sky.

Gp Stiria, Hamilton: "Adoro guidare sotto la pioggia, che qualifica"

Max: "Passo buono nel complesso"

Un secondo tempo, a soli +00"786 di distacco, conquistato con il pericolo acquaplaning e testacoda fino all'ultimo giro. Domani sarà anche la quarta volta, che Hamilton e Verstappen partiranno in quest'ordine in prima fila: nelle 3 volte precedenti, in 2 occasioni ha vinto il britannico. Statisticamente, almeno per ora, non è mai successo il contrario, e cioè che l'olandese partisse in pole davanti a Lewis.

La forza delle Frecce d'argento la riconsoce anche Max in questi giri estremi sotto il diluvio: "Sono state delle buone qualifiche, loro sono stati più bravi. Ci ho provato, ma anche senza il mio errore non credo che avrei battuto Hamilton. Noi abbiamo faticato in condizioni di bagnato estremo, non riuscivo a spingere al massimo per l'aquaplaning. Alla fine ho dovuto moderare la velocità, ma il secondo posto è abbastanza positivo. Il passo nel complesso è stato buono".