Il risultato finale di un fine settimana complicatissimo è stato impietoso: un 13° e 14° posto, non quello che ti aspetti da una squadra come la Ferrari. Ma al momento la situazione del team di Maranello è questa, ed in queste difficoltà Mattia Binotto non si tira indietro, mettendoci la faccia ed analizzando in prima persona la situazione.

Vettel: "Problema relativo solo a Spa? Nì"


Non c'è un motore a coprire i limiti

Ai microfoni di Sky, il team principal del Cavallino ha detto nel post-gara: "Il risultato di oggi è molto deludente, nulla da dire. Siamo arrivati come siamo partiti, la qualifica aveva già mostrato le nostre difficoltà. Qui è richiesta potenza ed efficienza aerodinamica, inutile nasconderci dietro ad un dito, in questo momento mancano entrambe. Capiamo i nostri tifosi, anche noi siamo tifosi oltre che professionisti, siamo i primi ad essere dispiaciuti e lo siamo anche per loro. Quello che sta accadendo è semplicemente una macchina che ha perso potenza, l'hanno persa tutti ma noi più degli altri, l'anno scorso avevamo una macchina che in parte copriva i suoi limiti con la potenza del propulsore, quest'anno non è così ed i limiti stanno emergendo. Su questo dobbiamo migliorare".

Leclerc: "Che frustrazione, così è veramente brutto"


Siamo in una tempesta

Poi ha proseguito: "In questa tempesta la responsabilità ce le prendiamo tutti, io per primo come team principal, ed anche ogni dipendente a Maranello. Siamo tutti sulla stessa barca, e malgrado la tempesta siamo una squadra che lavora in modo unito, quindi non parlerei di crisi o di tensione. C'è sicuramente amarezza, frustrazione, in me in primis, ma tutta questa frustrazione dobbiamo trasformarla in determinazione. E' un periodo difficile, dobbiamo guardare a quel che è stato fatto ma soprattutto a quel che vogliamo fare".

Hamilton: "Squadra fantastica, fondamentale il via"


Verso Monza

Per concludere una previsione su Monza, dove la SF1000 dovrebbe nuovamente soffrire: "Questa è una pista di potenza, e lo è anche Monza, quindi correndo appena una settimana dopo non sarà facile. Ci sarà una nuova direttiva tecnica, che bloccherà i cosiddetti engine mode di qualifica, sarò curioso di vedere come cambieranno in qualifica gli equilibri, non dovrebbero cambiare invece in gara. Avremo un nostro pacchetto specifico, ma nessuna illusione, noi in questa fase dobbiamo cercare di raccogliere il meglio che la macchina offre, poi in Belgio siamo stati per un motivo o per un altro troppo indietro. Lottare con chi abbiamo combattuto in questa gara non è giustificabile".

La classifica Piloti